Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Visualizzazioni totali

sabato 24 settembre 2016

LA DOTE SPORT, GIUSTO SAPERLO



























Da qualche giorno, e fino alla fine di ottobre, è possibile accedere alla #dotesport2016, una bella iniziativa della Regione Lombardia per venire incontro alle famiglie con isee non superiore ai 20 mila euro. Presentando la documentazione, si potranno ottenere 'bonus' fino a 200 euro per un figlio/a che svolga attività sportiva in una società . Le migliori informazioni si trovano su internet al sito dedicato o se vi sentite 'imbranati' con il web, andate in via XX settembre dove il personale addetto della Regione vi spiegherà tutto. Uomo avvisato, mezzo salvato, spesso e volentieri queste notizie passano sotto traccia, e questa è una delle tante iniziative che potrete trovare in Spazioregione  a pochi passi dalle scuole Carducci.


TRE TEATRI E UNA GAMBA




















A Legnano abbiamo 3 teatri in centro: il piccolo "Ratti", da 200 posti circa, il nuovo "Tirinnanzi" da 600 posti e il "Galleria" da 1200 posti. Negli ultimi giorni sono saliti alla ribalta gli ultimi 2, presentando alla Città i loro 'cartelloni', il Galleria è in mano a privati che da anni portano musica e cultura in Città, il 'Tirinnanzi', comincia a vivere ora, e comincia col piede sbagliato, con i modi sbagliati per il futuro, e spiego il perchè. Mi ero occupato dell'argomento sia nell'ottobre dello scorso anno, sia 6 mesi fa, in questo post che vi prego di rileggere prima di continuare la lettura:
In pratica è successo quello che non doveva succedere, e i legnanesi lo devono sapere: dopo aver speso 4,2 milioni di euro per la ristrutturazione del teatro, 10 giorni fa si è ricorso ad un assestamento di bilancio per trovare 185 mila euro x foraggiare il Consorzio Bibliotecario Nord Ovest che si è preso in carico la gestione della prossima stagione teatrale. Bèh direte voi, cosa c'è di strano ? Due cose, la prima è che il consorzio bibliotecario nasce per le biblioteche civiche e mò diventa 'professionale' anche su un mestiere che non gli compete, e la seconda è che nessun bando di gara è stato fatto per l'assegnazione di questo incarico. Questo non è normale. Prima delle vacanze estive in un articolo apparso su Legnanonews si diceva che per la gestione del teatro si sarebbe rimandato tutto al prossimo anno, poi, d'improvviso , ecco l'idea, il consorzio bibliotecario ottiene l'incarico senza partecipare ad un bando. Questa me la dovete spiegare.
Cosa dice l'articolo ?
Che un bando si farà nel 2017, che il CBNO avrà la possibilità di integrarlo nella gestione del piccolo Ratti, con delibere di Giunta e modifiche di statuti ( penso tutto questo per poter incassare la bella cifretta di 185 mila euro, per quel cartellone che arriverà a primavera...). Sta cosa mi puzza, e assai, non mi sta bene che un mio amico qualsiasi, che magari se ne intende pure di spettacoli, sia stato tagliato fuori da questa cosa qui. Cosa vuol dire: 'non abbiamo fatto in tempo a stendere una manifestazione d'interesse '? Il teatro si sapeva dall'autunno che  sarebbe stato inaugurato in primavera 2016, cosa ci voleva a preparare un documento ? Oppure, senza essere certi della data, a fine marzo, il nastro è stato tagliato, in questi mesi non si poteva trovare una soluzione migliore o concorrenziale. Perchè un privato riesce a mantenere un 'Galleria' qualsiasi e farci sopra un business dando da mangiare a diverse famiglie e qui bisogna donare struttura e tanti soldi x far funzionare una sala ? NCS, non ci siamo, non ci siamo perchè dobbiamo sapere cosa propone un concorrente, non si fanno ste cose coi soldi pubblici, non è serietà, non lo prevede nessuna legge dello Stato. Farò un'interrogazione alla Corte dei Conti, chiedendo se la procedura è regolare al 100%, non mi convincono i modi, non mi convince chi è nato x gestir biblioteche ed ora si mette a fare l'impresario teatrale... Cosa avrei fatto io ? Avrei chiesto a chi se la sentiva di fare una proposta, con oneri limitati, tanto per cominciare, dobbiamo infatti ancora scoprire se ai legnanesi importa o meno andare a Teatro, forse è stata fatta un indagine, forse no, e con tutti sti forse, magari mezza certezza la si aveva da chi mastica il teatro... Ma forse mi sbaglio io, in primavera, vorrei vedere i conti in chiaro, per capire se le stupidate le racconto io o c'è qualcuno che ci marcia. Coi soldi privati ognuno fa quel che vuole, coi soldi pubblici deve rendere conto fino all'ultimo centesimo.

lunedì 19 settembre 2016

2024 VOCI CONTRO LA RAGGI
























Questa sera per sbaglio avevo accesa la TV, e alla 'domenica sportiva' c'era quel signore a sinistra, credo sia il pres del CONI, quello al centro e quello a destra li ho messi come decorazione. Ho tentato di ascoltarlo, la parlata soporifera come quella di Arnaldo Forlani post tangentopoli e i due giornalisti che lo incalzavano: "allora si faranno le Olimpiadi a Roma nel 2024 ? " Mi ha dato l'impressione di voler dire: "machissenefrega della Raggi", in maniera + signorile ha detto che si sono stretti la mano, insomma, voglio tradurre in parole povere: "Tu sindaca continua a dire NO che tanto noi troveremo il modo o i modi per trasformarlo in SI", secondo me, anche da questa cosa dipenderà il futuro della Giunta Raggi, se Grillo non cede, l'agnello sacrificale sarà proprio la Virgi, il panettone glielo porteranno a casa, non lo mangerà al Crampidoglio. Ovviamente potrei sbagliarmi, ma il fatto stesso che oggi su tutti i campi di calcio in serie A, è passato lo striscione che inneggiava a Roma 2024, in aggiunta, si è fatto delle vittorie paralimpiche fresche fresche, un trionfo pieno di euforia ( come negare a questi atleti la gioia di vincere in casa alla prossima edizione ?), insomma, se la Virgi non si piega, la spezzeranno, farà la fine di Marino... Business da oltre 5 miliardi di euro questa futura Olimpiade, fossi nella Raggi, avrei detto al Pres del Coni: "giovanotto, ok per le Olimpiadi 2024 a Roma, MA, entriamo noi nel comitato di controllo, cosi non 'magnate nulla ". Questo vuol dire 'controllare' il sistema eventualmente mafioso, ma ci arriverà da sola o avrà bisogno di qualche suggerimento ? 


Non trovo scandaloso candidarsi per le Olimpiadi del 2024, l'Italia è un Paese che ha bisogno di occasioni come queste, bisogna solo trovare il modo di non farlo diventare un affare per pochi e soliti noti, tutto li, forza Giggetto di Maio o Dibba, proponetevi come 'garanti' e cambiate idea, dite SI, alla candidatura, proponete anche Dario FO come garante, ma vi prego, non fate ridere tutto il mondo o tutta Italia con scuse puerili: fare politica è SCEGLIERE, non fare i furbetti del quartierino, di quelli ne abbiamo conosciuti tanti, voi vi proponete come gli onesti ? Rischiate la vostra faccia e credibilità per non diventare zimbelli del neo cabarettista De Luca, governatore della Campania.

domenica 18 settembre 2016

RITA LEVI MONTALCINI SEDOTTA E ABBANDONATA






























Otto novembre 2014, il sindaco inaugura il pezzo di 'bretella' che collega la sp12 al nuovo ospedale, un' opera necessaria per accorciare i tempi di percorrenza verso il nosocomio di zona, l'anno successivo, dicembre 2015, quindi 10 mesi fa, la strada viene intitolata a Rita Levi Montalcini. Bene, ieri sera una amica iscritta al gruppo fb Sei di Legnano se, segnala lo stato di abbandono della pista ciclabile, su quel pezzo di strada non c'è pace da quando qualcuno ha voluto in maniera 'forzosa' dire NO all'apertura del collegamento col rione san Paolo, piazzando una telecamera maledetta che ha fruttato parecchie centinaia di migliaia di euro di multe ai malcapitati che l'hanno attraversata, e questo succede da ottobre 2015. Avevo già segnalato che la piantumazione parallela della via si era 'bruciata' al 90%, ora oltre che non vedere una nuova piantumazione, lo stato di abbandono è palese, sono passati solo due anni dall'inaugurazione, hanno fregato 2 volte il rame dell'impianto elettrico prima di aprirla, insomma, un tormento quella via di comunicazione. Stamattina allora, munito di telecamera, ho posteggiato all'ospedale e l'ho percorsa a piedi, 11 minuti circa di percorso in cui ci si può rendere conto che bella figura fa l'amministrazione comunale in questo specifico caso. Io sarò un populista scomodo, ma ste cose fanno incazzare una Città intera: tasse a volontà e servizi scarsi, scommettiamo che dopo sta denuncia, tempo due giorni e la pista ciclabile e i bordi della strada verranno ripuliti a dovere ? Proseguendo verso casa, ho percorso il lato verso via Novara, la tutto pulito e in ordine, due pesi e due misure ? Ah si giusto, li è via Giovanni Paolo secondo, quello si che è stato un bravo Papa...



Se vi volete divertire per dieci minuti come ho fatto io, 'percorrete' la ciclabile col video fatto stamattina:





Traete voi le conclusioni...



sabato 17 settembre 2016

LEGNANO E I SUOI DOWNLOAD



























Stasera, come ho fatto in un altro paio di occasioni, voglio raccogliere su un post, un bel gruppetto di immagini che in tanti abbiamo 'scaricato in rete', ma che spesso sfuggono, perchè la 'rete' è velocissima, e chi non è al pc ore e ore, si vede sfuggire anche chicche imperdibili... La foto a colori in alto ritrae piazza monumento negli anni '50, con villa De Martini in bella vista...



















Sempre nella stessa piazza un secolo fa...Impressionante no ??





















Devo commentarla ? Se non ricordo male, questa foto risale al 1949




Dalla via Rossini, quasi angolo via Palermo, anni 60, con vista verso la chiesa dei santi Martiri...




La pista dei go kart all'angolo tra via Novara e via Sardegna, oramai inattiva da una quarantina d'anni...


Incrocio tra via XXsettembre e via Pisacane...Chi se lo ricorda ? Qui siamo ancora negli anni 50...


Credo che il 70% dei legnanesi, abbiano varcato almeno una volta questa soglia: la mitica ferramenta Ornago di via Venegoni...


Una foto di gruppo con un secolo esatto di vita, presso il vecchio asilo del centro, nell'attuale piazzetta del cinema Ratti...


Il sanatorio 'regina Elena' nello splendore della sua novità, novanta anni fa...


L'antico campo di bocce 'del Tosi', non ho una data precisa della foto, magari qualche nonno ci potrà aiutare...


Siamo sul confine, il fotografo era sul ponte della XXIX maggio con obiettivo puntato verso la Saronnese...


E cosa vogliamo dire di questo incidente sulla Saronnese dove ora c'è la rotonda all'entrata per l'autostrada direzione Varese ? Chi si ricorda come era lo svincolo x l'autostrada casello Castellanza, 20 anni fa ?


Nevicata del 1990 ripresa dai palazzoni tra via Gaeta e via Rossini in direzione via san Bernardino...


Una delle primissime edizioni del Palio delle Contrade, strada sdrucciolevole in corso Italia...


Nel 95, si ricordano tutti l'Olona esondata...Ma il Castello ha resistito stoicamente !!


Per qualche mese sulla rotonda di piazza 4 novembre, una scultura-monumento a ricordo della strage dell'11 settembre 2001...


Piazzale Butti, antecedente al 1965, quando non c'era ancora il sottopassaggio centrale, la sfilata passava da corso Italia a via Venegoni, dai 'cancèi'...



La foto non è bellissima, ma significativa, siamo sulla Quintino Sella, nel pezzetto privato che guarda sulla XXIX maggio, primi anni 60, si intravedono sul fondo le villette dove pochi anni dopo sarebbero sorti i 3 palazzi di via Cairoli...



Un panorama significativo: siamo nel 71-72, abbattuti i vecchi uffici Tosi, trasferiti tutti gli impiegati nei nuovi ancora li in bella vista, la foto ha un particolare tutto suo: i tre cedri voluti da franco Tosi che rappresentavano i suoi tre figli maschi, li vedete svettanti tra l'ingresso di piazza Monumento e i nuovi uffici ora di proprietà dei fratelli Trifone... All'inizio del nuovo secolo scompariranno... Peccato.

Mi pare un reportage ben assortito, grazie a tutti quelli che hanno condiviso queste immagini, patrimonio universale di Legnano, mondo compreso...