Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

sabato 25 febbraio 2017

IL BANDO LODELLA CARCASSA


























Vorrei scrivere di cose belle, ma alla fine, ogni giorno pessime notizie amministrative, come quella di oggi apparsa sul Giorno : si annuncia di partecipare ad un bando per l'aquisizione di fondi dalla Regione, e non solo non si porta a casa nulla, ci si dimentica di partecipare... E'  stucchevole questa cosa, abbiamo 7 dirigenti per ciascun settore amministrativo e 7 assessori di riferimento che dovrebbero dare 'gli indirizzi', di chi sarà la colpa ? Leggete...



















Su 30 milioni disponibili, Rho ha intascato oltre 2 milioni, ma qualcuno può replicare e spiegare perchè ? Assessore Luminari, perchè ?? Vero, siamo quasi a fine mandato, ma sta cosa è grave, non la si può far cadere nell'oblio... Vediamo se qualcuno risponderà, se non lo farà nessuno, state tranquilli che sarà la conferma di un'altra opera alla Cimabue, quello che fa una cosa e ne sbaglia due...

CLEMENTE MA STELLA



La passeggiata in centro per recuperare il pane dalla Carla Giussani, può anche suggerirti l'ispirazione per un post... Siamo in via Cavallotti, ed il prode Clemente mi vede da lontano gesticolando per dirmi 'aspettami'... Sorriso compiaciuto e battuta dopo il saluto: "Certo che da giovane, donna e civica ad uno dell'età del Centi, ce ne passa di differenza" - Vero, rispondo io, i feedback sul dott sono tutti molto positivi, perchè non crederci ? La sua battutina per difendere sempre e comunque l'operato del Cerchio Magico mi fa capire che sono troppo cittadino legnanese per non ragionare 'a modo loro', certo, avrei voluto una donna Sindaco e c'erano 3 nomi fantastici da utilizzare: Carolina Toia, la più giovane, Ornella Ferrario, la più conosciuta, e Daniela Colombo, la più legata ad un partito... Tutte e tre sarebbero state vincenti e soprattutto avrebbero vinto con una grossa componente civica. Forse bruciate tutte e tre? Oramai credo di si, se avessi avuto  tutte le caratteristiche che hanno loro, mi sarei candidato anch' io, ma non le ho e a quanto pare, per questo giro nessuna prima cittadina donna... MA c'è un' ultim'ora che potrebbe veramente scombinare i giochi a destra e a sinistra per accontentare democraticamente tutti, la parolina magica sarebbe PRIMARIE, quelle cose che purificano dai giochini di partito, quell'esercizio di ricerca del meglio per il bene della città e non per il bene o meglio per le voglie delle segreterie: a fine marzo seggi aperti per scegliere a sinistra tra Alberto Centinaio, Federico Amadei, Chiara Bottalo, Giampiero Colombo, a destra la competizione tra Fratus Giambattista, Daniela Colombo, Piermarco Locati, Carolina Toia... Pensate che bella cosa chiedere ai legnanesi in maniera anticipata il loro gradimento a queste candidature, accettate le quali, ciascuno sconfitto di ciascuno schieramento, si impegna a correre per un unico obiettivo: far vincere la propria coalizione e far vincere Legnano in fatto di democrazia. Questa è la politica che vorrei, fuori gli attributi e tante belle facce tra i nomi dei candidati Consiglieri, si voterà a fine maggio, forse inizio giugno, il tempo c'è, non nascondiamoci dietro un dito.

P.S: tutto nasce dall'articolo di Legnanonews:


venerdì 24 febbraio 2017

BABBO E BABBA NATALI































Non so Voi, ma io sono veramente imbarazzato sulla vicenda dei contenitori x i cibi avanzati dalla mensa, per tanti motivi, come sono imbarazzato per la pantomima del Consiglio Comunale per i bambini e spiego il perchè, seguitemi:
Con la compiacenza degli assessori Bottalo e Silvestri, vengono spesi 8000 euro circa per acquistare dei contenitori per cibo avanzato dalle mense scolastiche. L'idea è bella, ma realizzata male, parte la denuncia dei genitori e la chicca finale del mio coscritto Carlo Barbui che aveva proposto tutt'altra cosa al bilancio partecipativo, ed è tutto spiegato qui di seguito:

Risposta dell'assessora alle attività educative: 'ma è un gadget'... Gadget un cazzo, 8000 euro di soldi pubblici da spendere meglio, chi ha sbagliato paghi. Il bilancio partecipativo si è evidenziato un flop per la partecipazione, se poi si chiede una cosa e se ne fa un'altra, cosa serve perdere tutto sto tempo ? La pagella dei due assessori in coppia è un bel 3 a testa.
Seconda faccenda, il famoso Consiglio comunale per i bambini, anche qui l'idea in sè non è male, ai bambini insegnare un po di educazione civica non fa male, anzi, prima di fare cose cosi folkloristiche, un paio d'ore dedicate all'educazione civica le metterei sia alle elementari che alle medie, ma non figurative, ore vere. Leggo l'articolo e mi domando se certe persone ci sono o ci fanno:
In poche parole, si fa tutta una pantomima per far credere ai ragazzi (dagli 8 ai 14 anni non li chiamerei bambini) di poter contare qualcosa, facendo delle votazioni (vere), creando un Consiglio (finto guidato da un'educatore a pagamento), raccontando loro che non esistono maggioranza ed opposizione (falso) e peggio di Beppe Grillo instillare in loro l'idea che non esistono capi (tremendo). Cioè gli si vogliono raccontare un sacco di palle tutte in un botto per insegnare loro a conoscere ciò che non è reale... Chester, Chiara... Babbo natale esiste per i sogni dell'infanzia diciamo fino a 6 anni, poi a sti ragazzi bisogna raccontare la verità non  palle x riempirsi la bocca. Come educatori avete già fallito proponendo sta cosa, perchè i bambini, i ragazzi, che devono sognare, non possono essere presi in giro, Voi cosi li prendete in giro non insegnate loro a crescere, ad entrare nella realtà, li usate per far sembrare bella un'iniziativa che è falsa nel suo intimo. Le regole vanno imparate, e se vogliamo insegnare ai nostri ragazzi la passione politica, si usano le stesse regole. Nel calcio, per esempio, a 11 anni le regole sono quelle dei grandi, ne più e ne meno, cambiano i tempi di gioco, ma esiste un arbitro che decreta il rispetto delle regole. Approfittare di minorenni per cercare tenerezza avrà un altro effetto negativo, saranno compiaciuti gli assessori, saranno compiaciuti i genitori degli 'eletti', ma di nuovo e di vero non avrete insegnato nulla. E' pur vero che nella disperazione degli ultimi mesi di mandato, se ne provano tante per cercare di accaparrare simpatia, ma giocare con l'intelletto di giovani ragazzi è troppo, questa attività la potevano tranquillamente proporre gli insegnanti delle varie scuole creando dei parlamentini scolastici, fatti come nella realtà, che producano documenti 'veri' da portare prima al dirigente scolastico e poi come 'istanze' al Sindaco della Città. Non so se vivo su marte o sul pianeta terra, ma detesto chi approfittando del proprio ruolo, inventa scemenze per gettare fumo negli occhi, ovviamente sempre col denaro di tutti (questa è l'aggravante).

http://www.legnanonews.com/video/CnW5XOGq1iI/

domenica 19 febbraio 2017

SICUREZZA E ACCESSIBILITA' (questione di Cultura)






















Sono un po di giorni che penso a questo post, l'idea è nata da una denuncia fatta da un legnanese disabile che si è lamentato dell'accessibilità del museo Guido Sutermeister, mi sembrava ingeneroso mettere in croce un piccolissimo museo riprodotto fedelmente 90 anni fa, che all'occorrenza ha il custode come 'garante della mobilità' in quel luogo ( del resto, su quelle scale è praticamente impossibile piazzare un montascale). Ma la cosa peggiore, lo scempio diciamo, è li a 100 metri e cioè la Biblioteca Civica e gli uffici della 'Cultura' situati in Villa Bernocchi. Oramai sono 30 anni che la biblioteca è li, era Sindaco Piero Cattaneo e quella stupenda villa ha in sè dei peccati che non si possono più perdonare: è piccola, e soprattutto è inaccessibile alla disabilità nel secondo piano, mentre al primo, uno scivolo è stato previsto e realizzato. La cosa peggiore però non è ancora questa: non so in quanti hanno mai avuto il piacere di recarsi agli uffici della Cultura sul fianco sinistro della villa stessa: sono situati al terzo piano, praticamente nel sotto tetto destinato all'epoca alla servitù. Porta d'ingresso sprovvista di antipanico, scala in pietra larga 75 cm con 6 lunghe rampe e, arrivati al piano 8 dipendenti che ricevono 'il pubblico' in un luogo che, in caso di incendio si trasformerebbe in una trappola mortale. L'ascensore non esiste, quel luogo è fuorilegge da una vita e invece che trovare una soluzione seria e sicura ( ribadisco che l'ex Tribunale dovrà diventare il secondo polo degli uffici legati a Palazzo Malinverni) si temporeggia nella speranza che  non succeda mai niente. Nel frattempo, un disabile la sopra non riuscirà mai ad accedervi, già uno a piedi, quando arriva in cima, ha bisogno dell'ossigeno. Dobbiamo dire: colpa di Centinaio ? No, anche lui ha fatto finta di niente come Vitali, come Cozzi, come Turri, come Potestio, come Croci Candiani, come Cattaneo, questi sono i nomi dei sindaci che  sono succeduti a ritroso... Questa denuncia verrà ascoltata o bisognerà attendere una denuncia di qualche associazione che si occupa di sicurezza e/o disabilità ? Il paradosso è che tutto ciò avviene nella 'culla' della cultura, scritta di proposito con la c minuscola, e per fortuna siamo in una grande e orgogliosa Città della  prosperosa Lombardia...


sabato 18 febbraio 2017

TRENINO DEL BERNINA, FAVOLA DA UN SECOLO






























E cosi, i tuoi figli, ti regalano una gita in Valtellina per provare l'ebbrezza del trenino del Bernina, il trenino rosso che da 107 anni scala le Alpi Retiche, fino ad arrivare a Saint Moritz, noto centro turistico Rosso Crociato, dove tra l'altro in qs giorni si concludono  i campionati mondiali di sci. La gita prevedeva una notte in B&B a Tirano e al ritorno ci siamo fermati a Sondrio. Partenza venerdi mattina di buon' ora, il trenino rosso ci attendeva per le 9.40, per arrivare li dovevamo percorrere 170 km, lungo autostrade, statali e provinciali, bisognava andare spediti nella speranza di zero intoppi, e cosi è stato... Temperatura bella fresca all'arrivo, il trenino era tutto per noi e per altri avventori, 60 kilometri tra le montagne, partendo da 400 m di altezza, andando a toccare i 2200 sul Bernina per scendere poi a 1800 alla meta... Il viaggio, un eden pazzesco, sarà perchè il treno mi affascina assai, ma quel trenino è veramente speciale, pochi km in Italia, e durante il tragitto ancora 'urbano' in mezzo alle case si vede un cartello con scritto 'confine di Stato'... Poi la meraviglia, ogni curva una meraviglia, milioni di abeti, larici, betulle, laghi ghiacciati, neve, casette tipiche e sta ferrovia che si arrampica, si arrampica, sia arrampica... Dal 1910 un viaggio fantastico nella natura, che d'inverno ha un fascino, in primavera un altro, in estate forse è meglio e come non ricordare i colori dell'autunno ? Si, ci devo ritornare anche quando fa caldo, magari a cavallo di primavera ed estate... Poi st Moritz, luogo da ricchi dove anche in stazione paghi un caffè 3,5 euro oppure una bottiglietta di coca o acqua minerale 5 euro... No, non è roba per me, magari d'estate col lago non ghiacciato potrebbe risultare 'più normale', cosi, la lascio ad altri esseri umani... Tirano e Sondrio invece valgono veramente molto coi loro borghi medievali, e la Valtellina in genere, da percorrere è un susseguirsi di sensazioni bellissime. Passeggiare all'interno di mura millenarie dona sempre sensazioni straordinarie, è un luogo a portata di mano anche senza usare l'automobile, la linea ferroviaria c'è, quanto sarebbe bello che tutte le stazioni di quella linea fossero dei piccoli centri turistici, invece, da buoni italiani lungimiranti, le piccole stazioni sono in stato di abbandono... Mele, formaggi, pizzoccheri, bresaola, può bastare questo per godere in Valtellina, ascoltate un cretino, andateci se potete, in poche ore, un filotto di emozioni impagabili... ( se andate a st Moritz, portatevi la sciscètta , se vendessimo noi l'acqua minerale da mezzo litro a 5 euro, ci direbbero che siamo i soliti italiani mafiosi e profittatori...)



















Grazie ragazzi per averci regalato queste innumerevoli emozioni !!