Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

lunedì 26 giugno 2017

PER UN CENTINAIO DI MOTIVI
























Nessuno poteva salvarlo il vecchio sindaco Centinaio e i motivi sono molti e si avvicinano alle tre cifre. Quando fin dall'inizio anche i suoi 'amici' non sono stati contenti, un motivo ci sarà, certo, gli 'amici' in politica non esistono, ma bisogna essere bravi a gestire le risorse, soprattutto quelle umane. Caro Alberto, tu non sei stato all'altezza di capire questo. Ma assieme a te, i tuoi collaboratori, i tuoi assessori, i tuoi consiglieri. Caro Alberto, dare dello 'scemotto', del 'ciurlandari' a chi ti ha regalato la gioia di provare l'emozione di essere Sindaco, non porta bene, anzi, porta malissimo e tu questo l'hai detto sia in privato che in pubblico ( e il ciurlandari, mi darà una mano anche una seconda volta). Il ciurlandari, vive la città camminando, ascoltando, tu l'hai vissuta nelle stanze, ti sei ingolosito della Città Metropolitana, perchè non ti bastava il lavoro che c'era da fare qui... Un centrosinistra che non sa interrogarsi, perde per forza, anche se avessimo chiamato Renzi in persona saresti tornato a casa a mani vuote. La città sente di non essere protetta a sufficienza, e tu non lo hai capito e non hai voluto ascoltare ragioni: hai tartassato per 5 anni, cosa potevi sperare ? Forse serviva almeno il volto nuovo, niente, nemmeno quello, tante chiacchiere, tanti annunci e concretamente oggi abbiamo poco di cui entusiasmarci per il futuro. Hai ragione, torna il passato, ma vogliamo dare a Fratus e soprattutto alla Lega, la possibilità di mettersi alla prova ? Fra 5 anni se l'uomo di Castano non avrà fatto vedere il suo valore, credo che subirà la tua stessa fine. La gente si lamenta molto spesso, non è mai contenta, questo è vero, ma ti ricordo che Sindaci vicino a te sono stati riconfermati, e uno su tutti che ha vinto una sfida civica in una città di 190mila abitanti ha stravinto 60 a 40, non perchè è simpatico ma perchè ha lavorato bene per la sua città. Uno, cento, mille Federico Pizzarotti, Walter Cecchin e tutti quegli esempi civici smarcati dalle logiche di partito... Le batoste servono, questa è una, basta aprire gli occhi e studiare la situazione, quella di oggi non sarà uguale a quella del futuro 2022.

IL PRANZO E' SERVITO

















Et voilà, Fratus è il nuovo Sindaco di Legnano, cosi hanno deciso i cittadini legnanesi. Che dire ? Si sentiva nell'aria questa cosa, questo referendum contro Centinaio finito 55 a 45 la dice lunga sul gradimento di quel sindaco che ho aiutato 5 anni fa mettendolo nel settore 'novità', poi il giudizio è andato agli elettori che hanno decretato la sua fine. Adesso lo vorrei vedere a fianco a me in opposizione, lottare come non mai per la sua Città che ama, o forse da perdente non l'amerà più ?? Fratus non rappresenta il mio ideale di sindaco, ma giochini di partito si, giochini di partito no, ora è il nostro Sindaco e con lui bisogna confrontarsi nei prossimi anni. Stamattina davanti alle Mazzini l'ho avvisato: opposizione leale e convergenza su temi condivisi, tutti dicono che sia una brava persona anche se la macchia di non abitare a Legnano non si può cancellare. I legnanesi, han voluto lui perché Centinaio non ha soddisfatto, questa è la democrazia,   Movimento per Legnano c'è e ci sarà fino alla fine del mandato... Buon lavoro Fratus, buon lavoro alla nuova Giunta e al nuovo Consiglio, collaborando un po tutti, non sprecheremo 5 anni di tempo per sviluppare idee e progetti per il futuro...



P. S: questo post scritto alle ore 16.00 del 25 giugno, pubblicato alle ore 2 del mattino del 26, mi sembrava troppo metterlo in rete prima... Sotto invece la previsione del 18 hiugno

http://danielebertisindaco.blogspot.it/2017/06/il-post-del-26-giugno.html

venerdì 23 giugno 2017

CENTINAIO HA RISPOSTO


A distanza di una settimana dal confronto mancato, sono arrivate le 21 risposte da parte di Alberto Centinaio, pubblico di seguito  i quesiti, con le relative risposte, in attesa che anche Giambattista Fratus faccia lo stesso....

                                foto Legnanonews




1. Quando vi metterete in moto per sostenere il progetto della realizzazione del palazzetto dello sport integrandolo con quello di Castellanza?
Il progetto di valorizzazione e ampliamento del PalaBorsani per trasformarlo in un vero e proprio palazzetto dello sport presuppone l’acquisizione e rifunzionalizzazione di alcune aree circostanti, in particolare l’area ex VM Petroli. Sarà un impegno prioritario ma fissare oggi una tempistica sarebbe prendere in giro i cittadini.  

2. Anche la formazione della Giunta interessa ai legnanesi, i contrappesi dei partiti sono stati stabiliti dalle votazioni del primo turno, chi saranno i vostri Assessori?
E’ prematuro fare dei nomi. Oggi tutti gli sforzi sono per raggiungere l’obbiettivo della vittoria al ballottaggio. Necessariamente non tutti i miei collaboratori potranno essere quelli di prima in quanto la legge impone la presenza di almeno tre donne. Un’altra delle mie attenzioni sarà di inserire elementi giovani in grado di portare aria fresca in Giunta.      

3. Odio quei fienili del castello distrutti, servono poco più di 500 mila euro per sistemarli, chi si sente di promettere che entro il 2020 quel luogo sarà definitivamente reso fruibile?
Quei ruderi non piacciono neppure a me e sono consapevole che è necessario metterci mano per recuperarli. Parlare oggi di cifre e di tempi è però prematuro se prima non viene definito un preciso e dettagliato piano di recupero. 

4. A Legnano si spendono solo 200 mila euro per le riparazioni di strade e marciapiedi. Siete disposti a raddoppiare la cifra per avere i nostri 160 km di strade meno fatiscenti?
La cifra indicata si riferisce alle piccole manutenzioni gestite da EuroPa. Quanto speso dall’Amministrazione comunale per migliorare le strade di sua competenza ammonta in realtà a svariati milioni suddivisi in più tranche. Sono interventi in parte già attuati ed altri già programmati. Ricordo che abbiamo dovuto mettere mano ad una pianificazione dopo che per molti anni nulla era stato fatto in tal senso.         

5. Bretella di via Liguria, la vogliamo aprire togliendo le odiose telecamere per rendere il quartiere più integrato al resto della Città?
La bretella, se i cittadini lo confermeranno, resterà chiusa per impedire che il quartiere San Paolo venga invaso dal traffico. I permessi di transito già accordati ai residenti e ai dipendenti del vicino ospedale resteranno.

6. Cimitero parco, negli anni passati, troppo spesso abbandonato a se stesso con denunce continue dei cittadini. Siete disposti a migliorare il budget su quel settore per avere sempre un prato inglese e non una foresta?
Il giudizio sullo stato di manutenzione del verde al Cimitero Parco è ingeneroso. Certamente si può fare di più e meglio, compatibilmente con le risorse disponibili che andrebbero incrementate. L’ipotesi di un giardino all’inglese non è praticabile a causa delle condizione climatiche non favorevoli in un contesto di simili dimensioni.  

7. Il verde cittadino, i cestini della spazzatura sono spesso, troppo spesso abbandonati e svuotati poco regolarmente, promettete un'azione di rinforzo sul decoro urbano?
Sono problemi reali che rendono necessario un ripensamento sulla gestione di tali servizi oggi in appalto a AMGA. Occorrerà anche rinforzare il “Nucleo di intervento rapido” e il contratto con ALA per garantire maggiore pulizia dei marciapiedi istituendo un servizio speciale il sabato e la domenica concentrato nelle zone dove si trovano locali notturni e grandi parcheggi. Il progetto prevede anche una distribuzione di cestini e posaceneri nelle vicinanze di bar e locali. 

8. Per la sicurezza, pattuglia notturna ed esercito che monitori la città, periferie comprese, vi sentite di promettere qualcosa fin da subito?
Il mio programma prevede l’estensione di una pattuglia notturna di Polizia Locale da realizzarsi in collaborazione con i Comandi dei Comuni limitrofi. I militari sono stati da me più volte richiesti al Prefetto dopo che la pattuglia era stata tolta in occasione dell’Expo. Mi è stato risposto che al momento non ci sono disponibilità. Non posso fare altro che prenderne atto, seppure con rammarico. Prevedo inoltre di lanciare un servizio di forze dell’ordine in pensione per il monitoraggio e la sicurezza davanti alle scuole medie e superiori.     

9. Se avessi governato con Ornella Ferrario sindaco, avrei in 5 anni trasformato almeno 2 strutture come il Campo dell'Amicizia e il Pino Cozzi, in due centri sportivi d'avanguardia con l'aiuto dell' intervento privato. Voi invece cosa intendete fare?
E’ un’ipotesi di lavoro sicuramente interessante che ricalca quanto già fatto con i campi di calcetto nell’area dello Stadio Mari e di imminente apertura. Oltre al Campo dell’Amicizia e al Pino Cozzi, è opportuno prendere in considerazione anche la pista d’atletica di Mazzafame.  

10. Museo d'arte moderna Pagani: lo sapete che esiste e che Enzo Pagani lo fondò soprattutto per la nostra città? Noi lo abbiamo praticamente dimenticato. Vi impegnate assieme ai comuni limitrofi per far rinascere questa 'perla' invidiataci da tutto il mondo?
L’assessore alla Cultura ha già avviato da tempo contatti con il Comune di Castellanza (sul cui territorio si trova il museo) e con gli eredi di Enzo Pagani per definire un progetto di rilancio del Museo d’Arte Moderna.    

11. Il vecchio sindaco Vitali osò con Rodin nel 2011, fu molto criticato, anche da me, ma se Legnano vorrà uscire dal provincialismo, un paio di mostre importanti in 5 anni le deve fare, per forza.... Cosa ne pensate?
Con il costo della sola mostra dedicata a Rodin, l’amministrazione comunale è oggi in grado di realizzare la quasi totalità del programma culturale di un intero anno. I vincoli attualmente in vigore non consentono più di poter sostenere spese di quell’entità e tipologia. A fronte di questa situazione è necessario fare delle scelte e individuare delle priorità. Ciò non vuol dire rinunciare a volare alto. L’accordo con il MAGA di Gallarate ci ha consentito di portare in città mostre di rilievo di pari dignità rispetto a quelle del passato.      

12. Olona, l'avvocato Brumana ha lanciato una bellissima iniziativa a salvaguardia del fiume, chi di voi è disposto a cedere una delega specifica affinché si possano raggiungere risultati positivi sulla salute del fiume?
E’ innegabile che l’azione del gruppo “Amici dell’Olona” ha contributo a riportare d’attualità il tema del recupero del fiume. E’ un problema che non si può affrontare e risolvere in sede esclusivamente locale. Occorre infatti definire strategie in grado di coinvolgere più soggetti pubblici e privati. Il Comune di Legnano farà tutto quanto è in suo potere per favorire quelle iniziative in grado di migliorare la nostra qualità della vita. In particolare, Legnano ha anche mosso i primi passi per realizzare il Parco Fluviale dell’Olona. L’ipotesi di cedere una delega specifica è da valutare attentamente nel contesto di una valutazione complessiva relativa alla più ampia delega all’ambiente. In conclusione: è un’ipotesi che va studiata per non creare inutili conflitti di competenze.       


13. Abbasserete le tasse sugli immobili e ridurrete drasticamente la Tari per le imprese industriali e commerciali?
Con l’approvazione del Bilancio di previsione 2017/2019 sono state inserite alcune novità che puntano a favorire le imprese e il commercio. E’ prevista la conversione dell’IMU in TASI in modo da rendere l’imposta detraibile. Chi inoltre decidesse di ampliare la propria azienda o inserire un nuova attività produttiva in un’area dismessa potrà beneficiare per cinque anni della totale esenzione della TASI e della TARI. Riduzione della TARI fino a 500 euro all’anno per 2 anni a quegli esercizi commerciali che decidessero di eliminare le slot machine dai loro negozi.  

14. Non vi chiedo nulla sull'accoglienza dei profughi prossimi venturi, so già che la pensate in modo diametralmente opposto, la gente si è già fatta un idea... Ma se sarete obbligati dal prefetto, come reagirete?
Come ho già avuto modo di dire in più occasioni, la firma del protocollo con la Prefettura è l’unica strada per poter coordinare e gestire l’eventuale arrivo di profughi in città. Non firmare aprirebbe la strada ad insediamenti senza controllo che potrebbe rimettere anche in gioco la soluzione della caserma Cadorna che nei mesi scorsi sono riuscito a scongiurare. Questo è un problema che va affrontato senza demagogia e con concretezza.


15. Arena mobile, un altro tema molto sentito: vi metterete al lavoro subito per tentare di realizzare il progetto già dal 2018?
Previa valutazione di sostenibilità (economica, gestionale, ambientale, logistica e normativa), sosteremo l’iniziativa per la realizzazione di una struttura in grado di ospitare lo svolgimento del Palio ed eventi che possano far acquisire visibilità a livello regionale e nazionale alla nostra città, portando indotto economico-commerciale alle realtà produttive del territorio.  

16. La Segretaria Generale rimarrà la dottoressa Vimercati o unirete la figura del direttore organizzativo alla Segretaria Generale?
Premesso che questa materia è soggetta a continue evoluzioni derivate dalla cosiddetta Legge Madia, l’esperienza degli ultimi anni, per altro consolidata nel nostro Comune da almeno 12 anni, ha dimostrato che le due funzioni non sono sovrapponibili. Nel caso del Direttore le competenze riguardano attività gestionali e attuazione degli obiettivi programmatici, per il Segretario Comunale la legittima degli atti e la legalità dell’azione amministrativa. Segnalo inoltre che, negli ultimi anni, il Direttore Organizzativo, ha anche gestito deleghe di spesa diretta. In conclusione, il problema non sono le sigle ma le funzioni e i compiti da svolgere.

17. Il Pgt è un oggetto sconosciuto dalla moltitudine dei cittadini, ma muove economia sul territorio, il pgt è stato modificato da Centinaio poco fa e creato nel 2011 da Fratus, come la mettiamo per il futuro?
Essendo entrato in vigore da poco, non vedo la necessità di rimetterci mano.

18-19. E della centrale a biogas-biometano cosa ci volete raccontare? Con Amga si continuerà l’opera di aggregazione dei Comuni?
Amga è tornata in buona salute, produce profitti e crea nuova occupazione. Non è più l’azienda sull’orlo del fallimento che ho trovato al mio insediamento. Le prossime scadenze sono la realizzazione dell’impianto Forsu in via Novara, l’avvio della raccolta puntuale che permetterà di incrementare la raccolta differenziata e la ricerca di partner industriali per condividere gli investimenti per poter sviluppare ulteriormente il teleriscaldamento. Si continuerà inoltre nell’opera di aggregazione di nuovi Comuni.

20. Vorrete spendere denaro per sviluppare progetti per la  ex Manifattura di Legnano e per la ex Franco Tosi?
E’ ben non dimenticare che stiamo parlando di due aree che non sono di proprietà comunale. Nel primo caso è indispensabile l’avvio di un projet pubblico/privato come precondizione per la sua acquisizione, nel secondo è già disponibile un piano di recupero che permette di conciliare insediamenti produttivi, residenziali e tanto verde pubblico.  

21. Un'ultima cosa: la biblioteca del terzo millennio nell'ex tribunale, è un progetto che inizierete o rimarrà nel limbo? Entrambi avete fallito sulle ex fonderie, ora questa è la nuova possibilità, la biblioteca attuale ha troppi deficit strutturali.
Il mio programma prevede la realizzazione della biblioteca nella sede dell’ex tribunale. Voglio precisare che non sarà una biblioteca tradizionale ma un luogo di aggregazione culturale. Essendo l’edificio di proprietà comunale, nulla impedisce di avviare in tempi rapidi i lavori. Non è corretto parlare di “fallimento” del progetto relativo alle ex fonderie Tosi. Il tutto – e la cosa era risaputa fin dall’inizio – era collegato alla possibilità di vendere l’area da parte della proprietà. Ciò non è stato possibile, a causa della crisi del settore immobiliare, e di conseguenza il progetto biblioteca non è decollato.   

Potrei andare avanti, ma forse non devo esagerare, sto ancora aspettando il destino degli oltre 500 mila euro che l'ex assessore Elio Crespi ha donato al Comune nel 2015.
I tempi previsti dalla legge per le successioni ereditarie non sono stabiliti dal Comune. Noi abbiamo fatto tutti i passi previsti ed a breve la cifra sarà disponibile. Circa la destinazione di quel denaro lo strumento del Bilancio Partecipativo permetterà di coinvolgere i cittadini nel decidere la sua destinazione.  


Alberto Centinaio

mercoledì 21 giugno 2017

OPERAZIONE ORNELLA LA STAMPELLA FALLITA























Bene, aveva ragione il mio amico Giuseppe Calini, che porta tra l'altro il nome e cognome del primo Sindaco di Legnano: 'non fidarti di nessuno, sei tu il migliore, non gli altri o le altre'. Ma non è vero, gli ho sempre risposto, ci sono persone molto più autorevoli di me... Bene, siamo quasi all'epilogo di questa ultima battaglia elettorale e scopro che il buon Calini ha ragione, le delusioni arrivano soprattutto dai tuoi compagni di viaggio, e allora ti rendi conto che avevano ragione le malelingue a pensare male. Legnano al Centro e Movimento per Legnano, avevano scelto di non apparentarsi con nessuno, ma qualcuno non c'è stato alla decisione democratica ed ha voluto andare oltre. Qualcuno non ha capito che quel 14% conquistato sul campo era da dividere a metà, 7% per MxL e 7% a LaC, qualcuno non ha capito che con questo risultato sono stati eletti la candidata sindaco e Daniele Berti e solo loro due hanno l'autorizzazione di interòloquire con gli altri partner politici. i due cioè devono sapere tutto per fare ancora un percorso comune. Invece no, qualcuno ha deciso che si va da Centinaio a contrattare un appoggio esterno in cambio di un assessorato, senza coinvolgere il Berti che è un coglione e non ci capisce nulla. Il Berti è andato da Centinaio a fare 2 chiacchiere venerdi scorso per capire quale eventuale 'aiuto'  avrebbe voluto, dopo di lui il Berti ha visto Fratus e lo ha ascoltato. Viste le considerazioni, non c'era nulla per poter dire 'collaboriamo', si, la collaborazione la si vuole sempre in cambio di garanzie zero. Questa cosa Ornella non l'ha capita, si è fatta tentare ancora e ha ricevuto l'ennesimo NO da Centinaio ovviamente senza farmi sapere nulla. Quindi aveva ragione la senatrice Bignami, 4 anni in Senato le hanno insegnato molte cose con questi omini della politica... Ma dico io, come poter accettare una carica da Centinaio che ti ha umiliato quando facevi parte di Insieme per legnano, la lista civica succursale del PD ? Ornella, hai sempre dichiarato di essere donna di centrodestra, perchè cadere in una trappola dove qualcuno (compresa te) ci siete appena passati ? Io non avrei mai potuto accettare un incarico da Centinaio dopo 3 anni che gli remo contro per il suo atteggiamento indegno, incapace di rispondere ai quesiti personali e sulla Città, ha rifiutato confronti, vuole l'appoggio gratis sulla fiducia, ma che vada a sbattere da solo.
Con questo, non è che la posizione di Fratus migliori, dovrò farmelo passare come prossimo Sindaco e vedremo all'opera una Lega che per la prima volta in Città amministrerà con una grande maggioranza di Consiglieri e di componenti di Giunta. Loro sono convinti di vincere facile, come ho già scritto, penso questo ballottaggio sia un referendum pro o contro Centinaio, ma se la dignità me la fate perdere anche Voi compagni di viaggio di Legnano al Centro, un bel VAFFANCULO a caratteri cubitali ve lo dedico senza remore e ve lo meritate bello pieno. Se non posso sapere ciò che fate, vuol dire che non mi ritenete degno di decidere con voi, per me l'avventura è chiusa da subito, cara Ornella mi spiace che non potrai nemmeno fare da stampella esterna, Centinaio perderà questo confronto e ti toccherà stare in Consiglio oppure lasciare il posto al primo dei non eletti, come farà Centinaio dopo la sconfitta. Se questo non avverrà, tranquilla, ti scaricherà quanto prima, come ha già fatto nei tuoi confronti quando facevi parte di Insieme per Legnano. Avevamo deciso di essere neutrali e neutrali dobbiamo rimanere, il nostro compito è di vigilare, oppure ci si apparentava con rischi e conseguenze. Io ho una faccia troppo bella per essere sfasciata da indegni, vivo la mia Città e cerco di esaltarla, non millanto 'amore' per poi farmi gli affari miei...Impariamolo un po tutti qualche volta....

martedì 20 giugno 2017

IL SENNO DEL POI

Col senno del poi non si costruisce nulla, ma si può sempre costruire un racconto interessante: Fra 5 giorni sapremo se verrà confermato sindaco Centinaio o i legnanesi consacreranno 'la novità' Fratus per il prossimo periodo amministrativo. Ma col senno di poi, vorrei raccontare un po di retroscena che hanno caratterizzato questa campagna elettorale spenta, sottotono... Il polo civico doveva rappresentare un po i moderati 'di centro', coloro che sono leggermente allergici a Lega e Forza Italia da una parte e al PD dall'altra. Oltre ai nostri 2 gruppi che mi pare abbiano fatto un egregio lavoro in pochissimo tempo, era ancora inverno quando si poteva ipotizzare un allargamento di 'civiche' vere o mascherate come quella di Guidi o la sua collega Daniela Colombo, c'era Legnano Futura, c'erano i dissidenti di Forza Italia insoddisfatti della candidatura Fratus e c'erano un sacco di Piddini che non volevano Centinaio... Morale della favola pareva il momento ideale per 'mandarli tutti a casa' invece 'loro' hanno vinto e le civiche si accontentano di piccole soddisfazioni, alcune proprio vengono cancellate inesorabilmente. Pd + Lega+ FI uguale 55% di chi ha votato e questo deve far riflettere. Il nostro 'polo' avesse ricevuto l'ok da gente che adesso piange xchè esclusa portava a casa minimo il 25% se poi i dissidenti di destra e sinistra avessero avuto più palle per lottare, le elezioni le avremmo vinte NOI, noi cittadini legnanesi. Invece, polli come siamo, ci ritroviamo a scegliere tra un vecchio politico nemmeno di Legnano ed un quasi settantenne che nessuno voleva ma che dopo le critiche interne, tutti han dovuto a testa china digerire. Niente primarie, niente di democratico da decidere insieme per il bene della Città, questo finale, sarà solo un pro e contro sul sindaco uscente Centinaio, il quale verrà sostituito eventualmente dalla band che lo ha preceduto. Questa è la realtà dei fatti, nulla di più e nulla di meno. Domani se Fratus vincesse si continuerà a dire che ci sono troppi stranieri in giro, che le case vengono svaligiate, che i delinquenti e gli spacciatori sono troppi... Peccato, peccato anche parlare col senno del poi quando queste cose le predico oramai da tanto tempo, ma io sono il pagliaccio, il giullare, io parlo della mia Città non degli affari che ci girano intorno, è forse per questo che mi calcolano un 'inetto'. Ok finchè la gente vi vota, avrete ragione voi, magari ci dessimo tutti una svegliata... Abbiamo 5 anni davanti, aspetteremo ancora la primavera 2022 per organizzarci o ci diamo una mossa prima ??

domenica 18 giugno 2017

IL POST DEL 26 GIUGNO





































Per me oggi, la campagna elettorale è finita, sarà una sensazione, ma è finita... Ho provato la stessa cosa nei primi giorni di giugno, ad una settimana dal voto del primo turno, mi sono convinto che non saremmo mai arrivati al ballottaggio, belle sensazioni, ma troppo poche per pensare di raggiungere Fratus, dato dai sondaggi al 23-25%... Azzeccato, il risultato clamoroso della Lega unica vera vincitrice di questa tornata, non se lo attendeva proprio nessuno. Una settimana per avere un contatto coi due contendenti, i quali si rifiutano anche di affrontare il comizio pubblico perché certi cosi di non vedermi  'vincitore' come moderatore... Va bene, avete vinto oro e argento, smazzatevela. Intanto arrivano le sensazioni, le domande dei legnanesi... Che fate ? La mia risposta è: siete intelligenti a sufficienza per poter scegliere da soli , sviscerare pro e contro su chi scegliere sarebbe lunghissimo e per alcuni inconcepibile, ci tenterò nei prossimi giorni, ma non sono certo di riuscire con le mie conoscenze a far cambiare idea a chi ce l'ha già. Perciò, mi farebbe piacere che Centinaio e Fratus rispondessero alle domande che avevo preparato e che anche la stampa ha diffuso, ma nell'aria sento questo risultato:

Fratus 55%
Centinaio 45%

Se avrò cannato clamorosamente questa previsione, merito il premio Piepoli de noantri, se la becco, caro Fratus, caro Alpoggio, caro Colombo detto Paolo, un cafferino a testa me lo dovete pagare... ( voterà il 46% degli aventi diritto)

Alla luce di questa previsione, in maggioranza siederebbero 10 Consiglieri Lega, 4 di Forza Italia e 1 di Fratelli d'Italia che rispondono ai nomi di: Franco Colombo, Antonio Guarnieri, Daniela Laffusa, Mattia Rolfi, Ornella Caimi. Federico Colombo, Floriana Fantini, Federica Farina, Luisella Rotondi, Stefano Carvelli----- Munafò Letterio, Grillo Gianluigi, Pietro Cava, Roberta Chiappa-----Maira Cacucci. ( se ne aggiungeranno altri perchè tra questi 15 qualcuno farà l'assessore).
Mentre all'opposizione il blocco PD composto da Monica Berna Nasca, Federico Amadei, Umberto Taormina, Rotondi Rosaria, Marina Gusmeri (IxL) e Alberto Centinaio. Poi Ornella Ferrario e Daniele Berti per il polo civico ed infine Andrea Grattarola per i 5 stelle.
Bella nota, ben 11 donne in Consiglio, l'alternanza di genere ha fatto centro.

sabato 17 giugno 2017

LAGO DEL BILANCINO


























L'ago della bilancia, l'ago della bilancia...  Invece io 'vi fò vedè' il lago di Bilancino, il più grande lago artificiale toscano, pronto a venire in aiuto alle città di Firenze, Prato e Pistoia... A Legnano in questi giorni si parla solo di questo, oggi pomeriggio avevamo invitato Fratus e Centinaio ad un confronto dal vivo e, uno ha preferito fare un po di cinema coi suoi amici per la città,  l'altro ha preferito starsene al gazebo per poi farsi fotografare insieme per un istante dal solerte direttore Tajè ( fonte Legnanonews), mentre passavano di li 'per caso' entrambi...

















Loro avevano annunciato il NO, ed io ho annunciato il si, per far capire, che se vogliono vincere queste elezioni, devono passare attraverso il confronto. Hanno perso una occasione loro, non NOI.
Adesso mi rimarrebbe  la soddisfazione di vedere se almeno risponderanno a quelle 20 domande scritte sul post precedente e già diffuse da qualche giornale locale. Sarà mia premura linkarle (le risposte) appena arriveranno... Ma guardiamo avanti, con loro due ho avuto un cordiale e sereno colloquio ieri pomeriggio (Centinaio) e stamattina (Fratus), nessuno di loro, a quanto pare, ha bisogno del nostro aiuto, sono convinti di potercela fare entrambi senza il consenso dei cittadini che non li hanno votati al primo turno ( 6800 voti circa) e alla fine dico: è giusto cosi. Il Movimento per Legnano è la prima lista civica in assoluto, ha un Consigliere certo a Palazzo Malinverni e una prospettiva incredibile per costruire un percorso per il futuro. Come Consigliere non mi sento investito di dare indicazioni ai miei/nostri elettori perchè Fratus e Centinaio rappresentano un 'dejà vu' che mi sentirò di valutare nei prossimi giorni con post specifici. Note negative: nessuno di loro a risultati consolidati, vuole fare i nomi degli assessori, cari miei, l'occasione è ghiotta per fare la differenza, i capitani siete voi, ma anche la squadra conta. Al momento, ad una settimana dal voto, nemmeno io so chi scegliere tra voi due, fate il possibile per convincere me e gli altri 6000 che non vi hanno scelto ed eventualmente gli altri 20.000 che al primo turno non hanno scelto nessuno...

venerdì 16 giugno 2017

ECCO DI COSA HANNO PAURA


























Per sabato 17 alle ore 18, ho invitato i due candidati sindaco che i legnanesi hanno preferito al primo turno per il ballottaggio, con il 39 e 32 %, appartenenti ai due schieramenti classici di cdx e csx. Mi hanno snobbato, mi hanno detto di no, hanno detto di no alla lista civica Movimento per Legnano ( 7% prima lista civica), hanno detto di no a tutti i legnanesi, hanno dimostrato i signori Fratus e Centinaio di essere due pavidi. Bene, visto che non osano confrontarsi, noi la vicino al palco dalle 18 alle 19,30 regaleremo le nostre cartoline della vecchia Legnano, materiale avanzato dalla campagna elettorale, a giusto ricordo di questa bellissima esperienza. Ma ora vediamo se i due contendenti avranno il coraggio di diffondere a mezzo stampa alcune o tutte le risposte sulle richieste che sottoscriviamo:
1)  Quando vi metterete in moto per sostenere il progetto della realizzazione del palazzetto dello sport integrandolo con quello di Castellanza?
2) Anche la formazione della Giunta interessa ai legnanesi, i contrappesi dei partiti sono stati stabiliti dalle votazioni del primo turno, chi saranno i vostri Assessori ?
3)   Odio quei fienili del castello distrutti, servono poco più di 500 mila euro per sistemarli, chi si sente di promettere che entro il 2020 quel luogo sarà definitivamente reso fruibile ??
4) A Legnano si spendono solo 200 mila euro per le riparazioni di strade e marciapiedi. Siete disposti a raddoppiare la cifra per avere i nostri 160 km di strade meno fatiscenti ?
5) Bretella di via Liguria, la vogliamo aprire togliendo le odiose telecamere per rendere il quartiere più integrato al resto della Città ?
6) Cimitero parco, negli anni passati, troppo spesso abbandonato a se stesso con denunce continue dei cittadini. Siete disposti a migliorare il budget su quel settore per avere sempre un prato inglese e non una foresta ?
7) Il verde cittadino, i cestini della spazzatura sono spesso, troppo spesso abbandonati e svuotati poco regolarmente, promettete un'azione di rinforzo sul decoro urbano ?
8)  Per la sicurezza, pattuglia notturna ed esercito che monitori la città, periferie comprese, vi sentite di promettere qualcosa fin da subito ?
9)  Se avessi governato con Ornella Ferrario sindaco, avrei in 5 anni trasformato almeno 2 strutture come il Campo dell'Amicizia e il Pino Cozzi, in due centri sportivi d'avanguardia con l'aiuto dell' intervento privato. Voi invece cosa intendete fare ?
10)  Museo d'arte moderna Pagani: lo sapete che esiste e che Enzo Pagani lo fondò soprattutto per la nostra città ? Noi lo abbiamo praticamente dimenticato. Vi impegnate assieme ai comuni limitrofi per far rinascere questa 'perla' invidiataci da tutto il mondo ?
11)  Il vecchio sindaco Vitali osò con Rodin nel 2011, fu molto criticato, anche da me, ma se Legnano vorrà uscire dal provincialismo, un paio di mostre importanti in 5 anni le deve fare, per forza.... Cosa ne pensate ?
12)  Olona, l'avvocato Brumana ha lanciato una bellissima iniziativa a salvaguardia del fiume, chi di voi è disposto a cedere una delega specifica affinchè si possano raggiungere risultati positivi sulla salute del fiume ?
13) Abbasserete le tasse sugli immobili e ridurrete drasticamente la Tari per le imprese industriali e commerciali ??
14)  Non vi chiedo nulla sull'accoglienza dei profughi prossimi venturi, so già che la pensate in modo diametralmente opposto, la gente si è già fatta un idea... Ma se sarete obbligati dal prefetto, come reagirete ??
15)  Arena mobile, un altro tema molto sentito: vi metterete al lavoro subito per tentare di realizzare il progetto già dal 2018 ??
16)  La Segretaria Generale rimarrà la dottoressa Vimercati o unirete la figura del direttore organizzativo alla Segretaria Generale ?
17)  Il pgt è un'oggetto sconosciuto dalla moltitudine dei cittadini, ma muove economia sul territorio, il pgt è stato modificato da Centinaio poco fa e creato nel 2011 da Fratus, come la mettiamo per il futuro ?
18)  E della centrale a biogas-biometano cosa ci volete raccontare ?
19)  Con  amga si continuerà l'opera di aggregazione dei Comuni o si fermerà tutto all'esistente ?
20)  Vorrete spendere denaro per sviluppare progetti per la  ex Manifattura di Legnano e per la ex Franco Tosi ??
21) Un'ultima cosa: la biblioteca del terzo millennio nell'ex tribunale, è un progetto che inizierete o rimarrà nel limbo ? Entrambi avete fallito sulle ex fonderie, ora questa è la nuova possibilità, la biblioteca attuale ha troppi deficit strutturali.
Potrei andare avanti, ma forse non devo esagerare, sto ancora aspettando il destino degli oltre 500 mila euro che l'ex assessore Elio Crespi ha donato al Comune nel 2015

giovedì 15 giugno 2017

REGALIAMO CARTOLINE

























Piazza san Magno alla fine degli anni 30.

La campagna elettorale è finita, almeno per noi, con grande soddisfazione, Movimento per Legnano porterà un suo Consigliere a Palazzo Malinverni, e guardandoci intorno vediamo che abbiamo avanzato qualche migliaio di cartoline della nostra vecchia Città. Sono 16 diversi soggetti, se ne volete credo ce ne siano per tutti, qualcuno non ne ha nemmeno ricevuta una nella casella della posta, è quindi giunto  il momento di farsi avanti... Forza, qui ve le posto, poi dal vivo, con gioia, ve le consegneremo...




                               Corso Garibaldi nel 1950

                               
                                Corso Italia al bivio con via Verdi nel 1910


                                Il garage castello dei Flli cozzi aperto nel 1955

                             
                                giardino pubblico ove ora sorge la scuola Bonvesin nei primi anni 40


                                La stazione centrale del tram nel 1925


                                Piazza monumento negli anni 40


                                Viale Cadorna a 3 corsie nei primi anni 60


                                La prima sfilata del Carroccio nel 1935


                                La tessitura e stamperia De Angeli Frua negli anni 20

                   
                                Qui siamo negli anni 30,con la 'biloria' ben visibile


                                La chiesa dei frati poco dopo la sua inaugurazione (anni 30)


                                Mater Orphanorum fine anni 50


                                Il Castello 90 anni fa


                                Piazza 4 novembre nei primi anni 60

La data di questa foto è certa: 1957

Sabato 17 giugno, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 saremo in piazza per consegnarvele...

mercoledì 14 giugno 2017

UN GRAZIE DI CUORE































Nel marasma del contingente del post elezione, mi sono dimenticato di una cosa importantissima: ringraziare ad uno ad uno coloro che hanno creduto in me, (ufficialmente oltre 157, ma molti di più, con quelli che hanno fatto confusione e mi hanno dato la preferenza come 5 stelle o Lega...) riportandomi cosi in Consiglio Comunale. Dal 26 giugno tornerò a Palazzo Malinverni con un bel bagaglio di esperienza e cercherò di farlo pesare quanto più possibile. Il tutto era doveroso dopo avervi chiesto una mano
Voglio ringraziarvi anche a nome del Movimento per Legnano che ha raccolto il 7% dei consensi, voglio ringraziare tutti i compagni di viaggio che hanno contribuito a qs successo. Ora barra dritta e si lavora, c'è da fare, e molto.

daniele

P.S: Un ringraziamento speciale a Giovanni Sergio, l'infaticabile distributore delle cartoline della vecchia Legnano, un mito.

RISCHIATUTTO































Considerazioni:
mancano 10 giorni al ballottaggio che sancirà il vincitore della fascia tricolore legnanese e nessuno dei due contendenti si considera sconfitto. Nella norma, un minuto dopo il risultato del primo turno, i due vincitori 'si smuovono' per capire quale tattica adottare per portare a casa il bersaglio grosso. Lunedì verso mezzogiorno, ho telefonato al sindaco uscente invitandolo ad un confronto in piazza sui contenuti x il futuro amministrativo, mi ha risposto che a lui non piace la politica spettacolo e ha declinato l'invito dicendo che doveva sentire anche la sua coalizione. Poche ore dopo è arrivato il momento di Fratus, apparso per niente entusiasta dell'iniziativa, il suo NO è stato differente: se il confronto lo conduci tu (Berti) che rappresenti una forza politica, non va bene, se fosse qualcun altro neutrale, il confronto si potrebbe fare. Sto aspettando la risposta definitiva (che arriverà ?).
Nessuno chiede a loro qualcosa di concreto, se non di rispondere alle domande concernenti la Città per cui noi tutti ci siamo messi in gioco x amministrare, e loro due sono rimasti i preferiti dai legnanesi. Tutti però vogliamo delle risposte precise sui prossimi anni e per fare questo cosa c'è di meglio di un confronto in diretta e nella piazza principale di Legnano ? Cinque anni fa, Centinaio accettò subito, mentre Vitali indugiò un pochino per poi cedere al confronto. Quest'anno i due contendenti dovrebbero essere sicuri di se e dei loro programmi, qual'è la paura che li spinge a non volere un confronto dal vivo ??  Ragazzi, lo spauracchio Ornella Ferrario è passato, ora ci siete solo voi a rispondere ai cittadini, perché uno di voi diventerà Sindaco, siete 'obbligati' a presentarvi per non fare la 'figura da cioccolatai'. Cos'è che vi rende riluttanti ? Le domande che non vi passerò prima per prepararvi ? Vi farò domande sui progetti concreti declamati in campagna elettorale, tutto qui, non parteggerò ne per l'uno ne per l'altro, perché vi conosco entrambi e non mi rappresentate, ma prendo atto che a vario titolo lavoreremo in futuro x la Città. Uno di voi due, siederà a mio fianco in Consiglio Comunale e sono anche curioso di vedere se lo sconfitto avrà il coraggio di mantenere il seggio o di rinunciare per 'l'imbarazzo' (per entrambi la sconfitta brucerà assai, ma...assai). Non ci avete chiesto aiuto per vincere e avete fatto bene, giocherete il vostro rischiatutto senza avere rompipalle come noi tra i piedi, ai nostri elettori vorremmo raccontare cosa ci avete risposto prima di dire: 'meglio Fratus o meglio Centinaio'. Dai, non fate questa cavolata di non esserci sabato in piazza, il finale sarà un 'testa a testa', volete rischiare ? E che rischio sia, nel caso mi convinciate sulle vostre dichiarazioni, deciderò se spendere o meno la mia preferenza. Sono indeciso come la moltitudine dei 3400 elettori che hanno votato la coalizione di Movimento per Legnano e di Legnano al Centro. fatevi vedere, e rispondete alle domande, ho già chiesto che uno dei due mi stia vicino vicino tra i banchi della minoranza...

martedì 13 giugno 2017

TRAGEDIA PENTASTELLATA LEGNANESE






















Una pagina a parte la devo dedicare ai miei amici 5 stelle legnanesi e non. Cari ragazzi, avete capito che le chiacchiere e gli insulti agli avversari non pagano più ? Come avete potuto notare, il problema non è il candidato sindaco troppo giovane, ma l'inconsistenza del progetto ed errori di valutazione della situazione contingente. A Legnano 5 anni fa il M5s aveva come candidato sindaco un signor nessuno che rispondeva al nome di Daniele Berti, con una squadra di una 15ina di cittadini entusiasti e questo entusiasmo lo abbiamo trasmesso, al punto che il 13,7% fu il risultato + apprezzato della Lombardia mentre mediamente gli altri prendevano l'8%... Poi il gruppo piano piano si sfaldò, conoscendo meglio la situazione decisi di abbandonarlo perchè dietro ciò non esiste progetto politico e gli eletti hanno continuato ad arrabattarsi all'opposizione come potevano. Non pensiate che 'il ritiro' di Olgiati e la non candidatura naturale di Marinella Saitta non abbia influito all'abbandono degli elettori. Pensare a Roma o al Pirellone prima di aver dimostrato qualcosa in Città è un errore imperdonabile, pensare di fagocitare due brave persone della sinistra legnanese vi ha portato si 300 voti in più, ma vi ha penalizzato notevolmente, e i risultati parlano chiaro, anzi, chiarissimo. Ovviamente auguro a Grattarola un 'buon mandato' in Consiglio Comunale, e vediamo se sarà bravo almeno a tenersi stretto un gruppetto di collaboratori... Si può sempre uscire dal m5s se si vuole essere 'civici', avrebbe fatto comodo a tutti un 'simbolo' per rimpolpare i consensi, ma stavolta è andata malissimo, anche se sulla carta siete tutte persone per bene e oneste. Meditate su questo, la politica è affascinante e nello stesso tempo piena di trappole, voi quest'anno ne avete beccate parecchie, fa parte del gioco. Il 'giullare', che ha gli occhi sulla città in maniera appassionata, certe cose le vede e le ha sperimentate da tempo, questa è la semplice differenza. Imparate a confrontarvi col 'giullare' per crescere...








Ma 5 anni prima...






e ben 301 voti di differenza tra lista e candidato sindaco


lunedì 12 giugno 2017

UN MATTINO DIVERSO



























Sicchè il primo round lo vince lo straniero Fratus da Castano Primo il quale con il vecchio centrodestra si pappa il 40% dei votanti, seguito dall'uscente Centinaio col 32. Con Ornella non arriviamo al 15%, certamente speravamo di più, si vede che il mio destino è sempre quello della medaglia di bronzo. Bene la Lega e il PD intorno al 23%, Forza Italia al 10 e legnata sui denti ai 5 stelle che dimezzano praticamente i voti del 2012 ( e un motivo ci sarà...). Quindi ora la lotta per la poltronissima è tra Fratus e Centinaio, saremo noi ad essere determinanti ? Forse si, lo scopriremo tra poco, intanto invito i due contendenti ad un confronto  sul palco sabato 17 giugno alle ore 18, in piazza san Magno, per ascoltarli dal vivo, come feci 5 anni fa tra Vitali e Centinaio. Ora son passati 5 anni di esperienza, io non sono più 5 stelle ma legnanese che conosce meglio istituzione e la propria città, questa poltrona, i due contendenti se la dovranno sudare fino alla fine. Sono aperte le danze. Spero accogliate il mio invito, il nostro invito, in fondo chi vincerà, sarà sempre Sindaco di tutti. Ricordo a Fratus che 12 mesi fa, Fassino a Torino era al 40% al primo turno, poi sappiamo come è andata a finire... Detto questo, saranno 15 giorni intensi, forse questa volta non si parlerà di supposte, l'interpretazione che mi pare azzeccata è che Legnano è tendenzialmente di centrodestra e nel caso specifico Leghista più che Forzista, Silvio non tira più... Buona pensata a tutti, ci sarà molto da pensare in questi giorni...


venerdì 9 giugno 2017

50 ORE ALL'ALBA








































Fra 50 ore sapremo chi avrà vinto la batteria: 6 cavalli in corsa, 3 già fuori gioco, ma facciamo finta che siano pure tutti con una Ferrari in mano... Alle 2 di lunedi mattina 12 giugno, sapremo quali saranno i due candidati sindaco più votati, quelli che si giocheranno la finale per la poltronissima con fascia tricolore. Io non ho le idee chiare, di più, mi sono portato avanti, ho prenotato per mercoledi 14 e sabato 17 il palco di piazza san Magno per portare con me a braccetto i due pretendenti e fare loro delle domande come si deve, per capire chi merita davvero di diventare Sindaco per il lustro 2017-2022. Si, si, lo farò anche se Ornella sarà uno dei due, le promesse che si faranno davanti ai cittadini saranno e dovranno essere vangelo. Certo, se non fosse Ornella una dei due, sarebbe meno imbarazzante, ma qualcuno che animi sta campagna elettorale fatta in sordina, ci vuole, eccomi qua, ci sarò. L'incertezza e la paura la fanno da padroni, noi siamo gli unici che non hanno nulla da perdere, abbiamo certamente la candidata più nuova e più civica, gli altri due rappresentano le espressioni di partito e di partiti che al cittadino sanno solo regalare quintali di carta straccia e inutili gadget per divenir simpatici. Noi per far capire quanto siamo legnanesi dentro, abbiamo scelto le cartoline della vecchia Legnano e tanta pubblicità per esaltare la figura di Ornella Ferrario, ma come ho detto oggi sul palco, un ringraziamento speciale lo devo fare alla Senatrice Bignami Laura e a suo marito Giampaolo Sablich, i quali ci hanno dato una manona d'oro per qs campagna elettorale. inoltre, voglio abbracciare i miei compagni di viaggio civico, perchè hanno creduto in questo progetto civico, il quale non dovrà fermarsi, ne in caso di vittoria , ne in caso di sconfitta, eletti o non eletti, partendo anche dai giovani, ma non solo da loro, dobbiamo continuare a 'vivere la Città', oserei dire col 'modello Berti', dove è stato dimostrato che poltrona si o poltrona no, egli è sempre stato presente, un gran rompiballe, ma sempre presente e costruttivo, quindi, amici cari, il 'civismo' dovrà avere la meglio, ORA, e nel futuro prossimo venturo. Quando sarete soli nel segreto del seggio, dietro quella lampadina nascosti da quelle pareti, pensate alla vostra Legnano, pensate alla responsabilità che avete... Buon voto a tutti, e vi aspetto in piazza mercoledi e sabato prossimi, chi vorrà amministrare Legnano, questa volta dovrà mantenere le promesse, piccole e grandi.

martedì 6 giugno 2017

ASSESSORE & GENTILUOMO



Wèllààààààààààà... Quanti galantuomini abbiamo al comando: dai del copione all'assessore il quale ha 'una simpatia speciale' diciamo, col suo amico fotografo tanto da infilarlo ovunque e lui, l'amico, se la prende a male e reagisce cosi:



Ma la cosa più clamorosa è il democratico e pacato Silvestri che non prende le distanze, il candidato assessore uscente che gode nel leggere questa poesia di un uomo di poesia, un uomo capace di dare giudizi sul proprio operato un uomo che è anche un'associazione di cui è presidente di se stesso, un uomo che se non ci fosse stato il comune di Legnano nessuno lo avrebbe conosciuto. Abbiamo a Legnano fior di fotografi e artisti che riempirebbero le sale delle mostre e ci accontentiamo degli amici degli amici (e sempre ed esclusivamente loro). Caro Silvestri, devi solo sperare che il tuo sindaco vinca le elezioni e ti farai altri 5 anni di pacchia pagato dai cittadini legnanesi, altrimenti avvisa il tuo amico che con Sindaco Ferrario o Fratus, lui a Legnano potrà venire giusto a consumare un gelato in piazza o prenda spunto dai tanti artisti che su Facebook nel gruppo Legnano fotografie amatoriali postano tutti i giorni con effetti emozionali molto interessanti. Salutacelo l'Oliviero toscani de Samaràà, e insegnagli che certe parolacce e offese, da un gentiluomo distinto come lui, non se le aspetterebbe nessuno, lascia che sia il Berti un grezzo provinciale e pure losco individuo... Heheheheh, famose nà risata...



domenica 4 giugno 2017

MI DATE UNA MANO ?






























Fra una settimana a quest'ora, il dado sarà tratto, sapremo se al ballottaggio delle amministrative legnanesi ci andrà Centinaio e Fratus o Centinaio e  la nostra Ornella Ferrario. In maniera palesemente ovvia, spero nella seconda soluzione, i sondaggi che girano dicono questo: Fratus e Ferrario in bilico tra il 22 e il 24%, Centinaio al 27. Negli ultimi 40 giorni di campagna elettorale abbiamo cercato tutti di far conoscere il volto di Ornella, perchè Legnano merita lei come novità per il futuro. Sono stato cosi concentrato nella promozione della sua candidatura, che mi sono dimenticato di essere pure io in lista come aspirante Consigliere Comunale, e ad una settimana dal voto chiedo ad amici  e conoscenti di darmi fiducia, il percorso che ho fatto  in questi 5 anni, non l'ha fatto nessun altro. Credo di essere l'unico candidato che negli ultimi 5 anni ha seguito sempre e comunque le vicende del Comune, tutti ricorderanno i primi 2 anni da consigliere eletto col m5s, e poi, uscito dal consiglio dopo uno stalking snervante, ho continuato la mia attività 'quasi istituzionale' definendomi 'consigliere ombra', col mio blog ho condiviso con tanti legnanesi gioie, dolori , storia, proposte, scoperte, della nostra Legnano e l'ho fatto sempre con una passione unica, ascoltando chiunque, proponendo sempre, puntando i piedi dove c'era da puntare evitando squallide polemiche e strumentalizzazioni. Fatte le denunce c'è sempre stata una proposta e quanti dell'amministrazione uscente ne hanno copiate da sto blog. A Legnano mi ritengo più unico che raro, ho molti amici e alcune persone a cui sto sul piloro per la mia schiettezza. Non uso le bugie 'io amo Legnano' perchè sono cariche di ipocrisia, io vivo intensamente la mia Città natia, e cerco con essa di giocarci, di farla diventare più interessante, di sognarla per i giorni in cui non ci sarò più ma ci saranno i nostri figli e nipoti a godersela... Vi chiedo un atto di fiducia con un sorriso genuino, non posso promettervi niente se non la mia capacità di essere legnanese, non vado davanti alle chiese ad elemosinare voti, mi vergogno quasi di distribuire 'i santini', mi sembrano quasi una violenza... Mi piace ed è piaciuto al gruppo di Movimento per Legnano aver regalato ai legnanesi oltre 40mila cartoline con le icone della vecchia Legnano chiedendo fiducia per la prima donna Sindaco della nostra storia. Se avete amici che ritenete più validi di me, votate loro, se siete titubanti o non sapete a chi affidarvi, la mia faccia è una garanzia, questa è la mia Città, è la città che mi ha dato tutto, è la città che ho visto trasformarsi nei quasi 50 anni di memoria che posso aver accumulato. Si, io sono l'uomo della memoria, colui che è arrivato dopo il grande Giuseppe Pirovano, dopo il grande Guido Sutermeister, dopo un Giorgio D'Ilario che con titoli diversi, con professioni diverse hanno cercato di fare arrivare fino a noi, notizie ed immagini attraverso scritti, dipinti, pubblicazioni. Avrei voluto conoscere davvero loro e altri personaggi come Enzo Pagani, Pino Cozzi, Peppino Colombo, Felice Musazzi, Ernesto Parini, gli ex sindaci Tenconi e Accorsi... Ma in questi anni ho imparato a conoscere cuori legnanesi grandissimi, gente ancora viva  che ha fatto a suo modo 'la storia' della città... Le serate al Welcome Hotel hanno arricchito conoscenza e passione per le nostre radici  e lanciato le basi per un futuro...



















Ecco allora che vi posto il mio 'santino', con la mia faccia un po sciocca e con quella zucca piena di idee per il futuro, di fianco la donna della svolta, questa volta ne sono sicuro. Perciò, se volete, se potete, una croce sul nome di Ornella Ferrario, una croce sul simbolo di Movimento per Legnano e scrivete a fianco il mio cognome, poi avete la possibilità di aggiungere il cognome di una donna in lista, che potrebbe essere come consiglio o Cocozza o Molè o Colombi o Vanossi oppure uno degli altri 4 cognomi di candidate donna. Un grazie specialissimo alla senatrice Bignami che assieme al marito Giampaolo ci hanno dato una mano, anzi una manona, grazie a Francesco Morello che ha immortalato l'immagine che porto sul mio furgone di Ornella sorridente e grazie ad Adriano Garbo, con lui, tante ore passate per 'costruire' idee per la campagna, oltre alla grande passione per la storia della Città. Voglio ringraziare tutti i miei compagni di viaggio e di lista,  per la pazienza che hanno avuto in questa avventura, anche per loro vorrei vincere queste elezioni, perchè possano provare in molti l'esperienza di essere Consiglieri Comunali. Che dire ? Che vinca il migliore ? No, dico: 'che vincano i legnanesi con la partecipazione massiccia al voto, lunedi mattina 12 giugno, sapremo quale altra storia raccontare... Buon voto a tutti !!




sabato 3 giugno 2017

UN BEL VOLTO PER UN BEL VOTO




























Manca una settimana al primo verdetto per la conquista del titolo di Sindaco della Città del Carroccio, gli attori sono un po tutti provati da questa campagna elettorale, strana, nervosa, ritardataria su tutto compresa l'assurda data dell'11 giugno con ballottaggio il 25. Si, io sogno la vittoria storica del polo civico guidato da Ornella Ferrario, più legnanesi di noi non c'è nessuno, perchè abbiamo rinunciato a partiti e simboli conosciuti, per dare valore ai nostri volti ed in particolar modo a quello della nostra professoressa... Legnano potrebbe essere il grande apripista per le 'liste civiche' che già nei piccoli paesi hanno fatto breccia e migliaia di Sindaci non sono più in mano ai partiti, ma a semplici cittadini prestati alla politica ( e non parliamo del manipolo di alcuni a 5 stelle). Due posti per tre pretendenti, l'importante che uno dei due sia un candidato donna, lei è certamente la migliore sulla piazza, 5 anni fa un po per schernirmi dicevo di essere il miglior candidato sindaco degli ultimi 150 anni, ora ho preferito l'autorevolezza di Ornella e di tutto lo staff che la sostiene, piuttosto che lanciarmi in avventure solitarie destinate al nulla pneumatico. Vero anche che potremmo non arrivare al ballottaggio, allora dal 12 giugno parleremo di altre cose, ma noi crediamo in questo gruppo e crediamo in questo volto solare e positivo. Entriamo nella storia dando fiducia ad una Donna, non abbiamo vissuto la battaglia del 1176, quella del 2017 è a portata di mano, anche per far capire che i legnanesi meritano il meglio, meritano la prima donna Sindaco della storia !!!

venerdì 2 giugno 2017

ALTRI COPIONI CRESCONO




































Nel post di ieri, ho tirato in ballo l'assessore Silvestri il quale ovviamente non ha trovato tempo di replicare, per oggi invece arriva la furbata dei Leghisti, e che furbata... Visto che l'idea delle cartoline della vecchia Legnano era pessima, loro hanno pensato di ammodernare il tutto, prendendo una fotografia scaricata da internet,  e sbeffeggiarci coi loro messaggi elettorali. Peccato che l'immagine in questione è coperta da copyright, si vede tra l'altro la firma in alto a destra, e loro, i copioni di idee e di immagini, manco si sono preoccupati di chiedere a Francesco Morello l'autorizzazione, dopo aver fregato l'albertone del Butti senza autorizzazione, ora si fregano l'immagine di un giovane fotografo legnanese, senza pagare un ghèllo... Mi sa tanto che il ghèllo lo pagheranno gli autori fraudolenti dell'opera, due candidati della Lega nord che rispondono al nome di Antonio Guarnieri e Daniela Laffusa, facile fare i gay col culo degli altri èèè ?? Nemmeno la capacità di fare una foto col proprio fotografo ? Va bene tutto, ma qualcuno dovrebbe vergognarsi. Il segretario circoscrizionale incontrato casualmente questa sera ha detto che non ne sapeva nulla, e posso anche credergli, plagio per l'idea e utilizzo improprio di immagine, mi sembra un bel mix per dire che la fantasia proprio non vi appartiene. Perdonate, ma non posso avere stima di chi vuole fare il furbetto copiando e addirittura 'rubando' il compito del compagno di banco. Ecco la genialata dell'accoppiata...