Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 30 luglio 2017

MA VOI DEL '67 ??



Dopo 4 anni di rimpatriate mezzosecoliste, partite dai migliori del 1963, non sentiamo eco mediatico dei giovanotti legnanesi classe '67... Come mai ? E si, vi assicuro e vi assicuriamo in molti, che la festa del mezzo secolo è una cosa speciale, ve lo potranno garantire le centinaia di persone le quali hanno vissuto esperienze precedenti. Per farvi ricordare quando siete nati, vi darò qualche stimolo, che fa sempre bene alla fantasia, e per farlo uso gli annali proprio del 1967...


Gennaio 1967, il Sindaco Accorsi inaugura la nuova Biblioteca Civica, siamo a palazzo Bertazzoni, dove ora c'è la fabbrica della pizza, e prima della biblioteca, le Poste.


Ecco gli atleti della Perseverant, campioni d'Italia nel 1967 !



Nasce il progetto delle nuove elementari 'Mazzini', le quali sostituiranno un luogo trasformatosi decine di volte nel tempo, partendo da un ex chiesa e convento...


















Poi abbiamo l'inaugurazione del monumento agli alpini in corso Italia, era il 14 maggio 1967






















Nel 1967 si da l'avvio all'iter per creare viale Sabotino, si apre la nuova pretura in via XXIX maggio, e si parte coi lavori per la costruzione del monoblocco, già abbandonato da qualche anno (incredibile), torna in Città il campione olimpico Klaus Dibiasi....
























E  per finire ( ma queste sono solo alcune chicche), il pittore Raimondi Seveso, ci dipinge le differenze del vecchio e nuovo, davanti alla chiesa di san Domenico...



A questo punto, ragazzi e ragazze del '67, tocca a voi  decidere se rimanere nell'oscurità, o darvi da fare per una bella festa, basta un piccolo gruppo di trascinatori, ed il gioco è fatto...

sabato 29 luglio 2017

LA PISCINA RINNOVATA

























Ebbene, 28 luglio 2017, la piscina di Legnano rinnova una parte della propria struttura, devo dire il tutto molto bello, un altro tassello verso un impianto al passo coi tempi. Fu  Battaglioli , assessore allo sport, appena nominato nella giunta Cozzi Maurizio ad inaugurare l'ultima significativa modifica nell'anno 1997 e cioè la seconda vasca coperta, fu eliminata la vaschetta dei bambini per lasciar posto ad una più utile mezza olimpionica (lavori comunque cominciati e praticamente quasi ultimati dalla giunta Turri), nel frattempo però, fu anche espropriato un pezzo di terreno adiacente per 'allargare' il luogo, ( ora le vasche esterne sono sempre 3, di cui una olimpionica e una con gli scivoli), ne seguì una causa che abbiamo risolto nell'anno 2013 col pagamento di euro 1 milione e mezzo circa. Ora ne abbiamo spesi altri 800 mila, ci piacerebbe molto vedere la nostra piscina sfruttata meglio... La piscina comunale dedicata ora a Ferdinando Villa, fu inaugurata nel 1939, inizialmente, vascone Olimpico diviso in due parti, per grandi e piccini




















Poi nel 1965 dopo un lungo periodo in disuso, il Sindaco Accorsi, decise con la sua Giunta che fosse il momento di rilanciarla e dopo un annetto di lavori i giovani legnanesi di 50 anni fa riacquisirono il loro impianto natatorio all'aperto



Poi arrivò il grande giorno, il 17 giugno 1965, all'inaugurazione della vasca olimpionica c'erano anche i campioni Klaus Dibiasi e Giorgio Cagnotto che si esibirono dalla piattaforma ora in disuso ma vincolata dai beni culturali...




Ed infine un'immagine vecchia di 50 anni esatti di una manifestazione avvenuta nella vasca quasi nuovissima....


Bene, cambiano i tempi, curiose le panche a bordo vasca, quella di oggi è una vasca davvero bella, per chi rimane in Città, un'occasione da non perdere, la nostra piscina è veramente ampia, certo con tante cose da migliorare, ma tra scoperto e coperto, abbiamo li un luogo invidiabile, riusciremo a fare ancora meglio ?

Foto a colori di Luigi Frigo



E per finire una curiosità: questa foto ha 78 anni di vita e mi è stata concessa dall'amica Donata, la piccola protagonista ha ora 82 anni, e la foto fu scattata il 27 agosto del '39 nel primo anno del funzionamento della piscina comunale...

venerdì 28 luglio 2017

C'E' POSTA PER TE ASSESSORE


Non l'abbiamo ancora conosciuta dal vivo, sappiamo che Laura Venturini, architetto di Cerro sarà la nuova assessora al decoro urbano e alle opere pubbliche, appena torna dalle vacanze, un compito da sistemare subito: il cimitero parco... Non c'è verso, non la si vuole capire che va cambiato il registro per la manutenzione del verde nel parco della rimembranza... La prima volta denunciai il fatto oltre 3 anni fa con il post che vi linko qui sotto:
Poi seguirono altre denunce successivamente, e arrivati a luglio 2017 la situazione è ancora praticamente immutata, stamattina sono andato a controllare, sempre su segnalazione di alcuni cittadini, una signora addirittura mi ha riconosciuto all'ingresso del parco e mi ha invitato nel campo san Giovanni, quello che dice: 'è abbandonato da Dio'...





Cara neo assessora, c'è un metodo semplice per finire di denunciare lo scempio: assumere un omino col suo rasaerba, che per i mesi di giugno, luglio e agosto, si faccia il giro perpetuo almeno degli spazi occupati dalle tombe. Non è possibile violentare in questo modo, con l'abbandono, questo luogo sacro dei ricordi di migliaia di legnanesi... Veda lei architetto se riuscirà a colpire nel segno su questa importante cosa.


IL TERZO PARROCO





























E cosi, torna alla casa del Padre anche don Giampaolo Citterio, classe 1942, terzo parroco della parrocchia di san Domenico, prima di lui, don Emanuele Cattaneo dal 1908 al 1952 e successivamente don Albino Colombo fino al 1987. DGP stette con noi nove anni, dall'autunno 87 all'estate '96. Ho vissuto intensamente con lui quegli anni, gli anni del post Don Albino con cui non sono mai andato d'accordo, ma ora non ci interessa, furono gli anni della rinascita della parrocchia, della sistemazione della casa parrocchiale e della casa san Giuseppe, furono gli anni del coro rinato, delle statue ripulite sabato dopo sabato, della pulizia della chiesa, del rilancio insomma delle 'famiglie protagoniste'. Si inventò 'il vino del parroco' e chi ha vissuto quegli anni, pochi rispetto ai suoi predecessori, ha vissuto anni d'oro, diciamo cosi. Lui fu il prete che mi sposò e che battezzò la piccola Ilaria Michela, i suoi occhi azzurri e il suo sorriso, difficilmente si dimenticano. Un prete positivo sicuramente. L'ultimo ricordo, averlo trovato in un bar del centro di Rho, dove si era trasferito dopo l'avventura legnanese, e dopo averlo salutato e abbracciato, la frase finale fu: 'salutami la tua spòsa'...  Pensai, povero DGP chissà se avrà ricordato il mio nome, ma la prontezza di sostituire il nome Rosa con la parola 'sposa' mi colpì tantissimo... Da anni ormai non frequento + chiese, sono pensionato, diciamo cosi, ma non posso non ricordare sul mio blog un pezzo di storia legnanese, un pezzo di storia molto positiva, don Giampaolo, direi, un sacerdote modello, mai banale, mai patetico, mai accademico, insomma , il prete che tutti vorrebbero avere come 'consulente di fede'.
Ciao DGP, se è vero che esiste Dio, ci vedremo nel regno dei cieli, non appena arriva la chiamata !


giovedì 27 luglio 2017

LA LEGA NON FA UNA PIEGA ?






























I leghisti sono nati ben prima dei grillini e dopo l'era Bossiana ora la strada spianata ce l'ha un certo Salvini, ma forse di questo ce ne può anche non fregare ( anche se le cronache di questi giorni sulla condanna di Bossi a risarcire ben 49 milioni di euro, qualcosa pur dicono...). Tornando invece a bomba sulla nostra Legnano devo farmi e fare delle domande, soprattutto ai colleghi verdani che occupano ben 10 delle 24 poltrone del Consiglio Comunale di Palazzo Malinverni. Eh si, lo devo dire ai giovani colleghi che qualcosa  non quadra da Noi e loro e solo LORO hanno il coltello dalla parte del manico. Tralasciamo pure gli assessorati, 3-3-1, 4-2-1, potrebbe essere anche irrilevante, ma la vera domanda è: ma Fratus è sindaco leghista o sindaco forzista ? Girandola in altra maniera: ma il sindaco eletto di Legnano si chiama Fratus o Cozzi ? Dai, queste domande ve le state facendo pure voi, in molti dicono che il Consiglio Comunale non conta niente, ma i numeri e gli eletti, contano e come se contano... Al ballottaggio senza vergogna posso affermare di aver scelto Fratus per vedere all'opera la Lega Nord, cinque anni fa scelsi di vedere in azione la coalizione di Centinaio e la storia recente l'abbiamo vista e vissuta tutti. Ma Fratus sta difendendo gli interessi del vostro partito o fa quelli di Forza Italia ? Di quella parte di FI sezionata e vivisezionata dalla componente moderata ( in campagna elettorale le dimissioni di Rigiroli e della Monticelli qualcosa avranno voluto dire no ?) voi vi fidate ?? Vi riconosco da sempre come gruppo 'presente' sul territorio, siete i pochi che tutte le settimane vi trovate nella sezione di via x Castellanza e non solo nei pressi delle elezioni, ditemi come si fa ad accettare un sindaco cosi debole ed una corrente forzista schiacciatutto. L'ho gia scritto nel precedente post a difesa del vs collega Gianluca Alpoggio: come potete sopportare una cosa cosi, voi che avete combattuto, voi che avete vissuto la campagna giorno per giorno senza sognare poltronissime  ma solo poltroncine 'di garanzia' come quelle 24 del Consiglio Comunale, come fate a sopportare tutto ciò ?? Le storie che abbiamo vissuto dal 97 ai giorni nostri non vi suggeriscono qualcosa ?? Pulizia, pulizia recita il cartello in mano ad un leghista come voi, qui invece, fanno accordi extra legnanesi, riempiono la Giunta di persone che non hanno mosso un dito x Legnano e voi dovete reggere questo gioco ??  Vi chiederò di tenere gli occhi apertissimi se riuscirete a sopportare questo spettacolo, io sarò all'opposizione e il mio voto vale 1, il vostro potrebbe valere 10 e se vogliamo sostenere progetti e non 'cricche' per la nostra Città, ci sono mille modi per arrivare all'obiettvo. Ricordate che bisogna amministrare sta città, in campagna elettorale qualcuno di voi l'ha definita 'un bronx', vorrei vedere azioni decisive da questo punto di vista, non chiacchiere. Ditemi la verità: ma Fratus lo avete condiviso o avete accettato l'imposizione ? Con tutto il rispetto per l'uomo Fratus, dal punto di vista politico, purtroppo, è già una grande delusione, vero siamo solo all'inizio, ma la partenza col piede sbagliato non è mai una partenza intelligente. Leghisti legnanesi meditate, questo vi chiedo, lo chiedevo anche ai bravi ragazzi di Centinaio nel mandato scorso e loro non hanno mai puntato i piedi sul serio. Ma questo è un altro caso, questo è un ritorno al passato con personaggi che hanno visto diverse 'cosette' non andare per il verso giusto: arresti, tangenti, dissesti in amga, vendite di patrimoni... Occhio colleghi leghisti, nessuno vi giustificherà dopo i preavvisi, dovete giustificare tutto voi che tenete in piedi questa maggioranza. Questo ci tengo a dirvi, perchè gli altri 'transiteranno da qui' e poi se ne andranno, Voi qui abitate , qui vivete, qui dovrete rispondere ai nostri conCittadini... Franco Colombo, Gianluca Alpoggio, Antonio Guarnieri, Ernesto Bernasconi, Ornella Caimi, Stefano Carvelli, Federico Colombo, Mattia Rolfi, Floriana Fantini, Federica Farina, Daniela Laffusa, Luisella Rotondi, voi avete portato i due terzi di fieno in cascina, non fatevi fregare, in politica peggio che nella vita, la fregatura non è dietro l'angolo ma davanti ai Vs occhi. E da subito si inizi a parlare di progetti sulla sicurezza, sul decoro urbano, di lavoro e di progetti per i giovani e lo sport, di opere realizzabili, di riduzione delle tasse, di semplificazione burocratica, di strade e illuminazione, di supporto alle famiglie in difficoltà. Questa è la politica che tutti vorrebbero vedere attuata, la patata bollente è in mano vostra e come diceva il vecchio saggio: 'Avete voluto la bicicletta ? Ora pedalate'.

sabato 22 luglio 2017

LEGNANO E IL VITTORIO



La demolizione di casa Vignati di corso Italia, mi da il modo di poter parlare di quel tratto di strada, tracciato da un secolo e mezzo come collegamento dal Mulino Pomponio (piazza 4 novembre) alla stazione ferroviaria. Seicento metri di strada, che in un secolo e mezzo di vita ne ha viste di cotte e di crude. Per esempio: dall'epoca garibaldina alla fine della seconda guerra si chiamava corso Vittorio Emanuele II ( il cosiddetto 'padre della Patria') ora e da 70 anni tutti lo conosciamo come Corso Italia, ma prima ?? Pensate che nel 1850 l'ultima costruzione andando verso la stazione era il monastero di Santa Chiara oramai in disuso, posto all'altezza dell'incrocio con via Giolitti, mezzo secolo dopo c'erano già in piedi la De Angeli Frua e la Manifattura, la Franco Tosi, fu trovato lo spazio per piazza Monumento, prima solo terra da coltivare... Quel corso Italia che oggi conosciamo, appena dopo via De Gasperi diveniva una anonima 'strada per Castano' che poi diventerà anche via Novara e dal dopo guerra nel tratto fino a via Firenze, via Mauro Venegoni. E allora prendo la scusante per 'celebrare' il tratto di corso Italia che da oggi perde un suo pezzo storico per essere rimpiazzato con una costruzione al passo coi tempi... Godiamoci queste chicche, sono una più bella dell'altra...


Fino al 1960 partendo da piazza 4 novembre


Qui siamo negli anni venti











































La casa Vismara del '400, abbattendola negli anni 30 si è aperto largo Seprio


















Una foto dalla 'biloria' il passaggio pedonale sopra la ferrovia


















Il palio col 'crocino' 1935

















La De Angeli Frua...

mercoledì 19 luglio 2017

HAN DIMENTICATO BORSELLINO


Venticinque anni sono passati dalla strage di via D'Amelio, pochi anni fa, il parco adiacente all'esselunga del centro è stato dedicato a Giovanni Falcone e Salvatore Borsellino, proprio li, a pochi metri da Palazzo Malinverni e praticamente in uno dei suoi ingressi è stata spostata la fontana dei caduti della seconda guerra... Insomma, un parco delle rimembranze di chi ha combattuto ANCHE PER NOI. Caro Fratus, la prima (la prima ?) gaffe l'hai fatta, un piccolo gesto andava fatto, ma non voglio continuare la polemica, giovedi 27 nelle comunicazioni iniziali della seduta di Consiglio, chiederò di osservare 1 minuto di silenzio in memoria di questi eroi, da commemorare SEMPRE il giorno 23 maggio e 19 luglio, SEMPRE.

martedì 18 luglio 2017

REGALATE SORPRESE !!!































Ieri sera ho ricevuto il più bel regalo del 54° compleanno: una festa a sorpresa presso 'La luna nel pozzo'... E' stato facile per amici e parenti ingabolarmi, oramai il 16 luglio era passato, perchè fare una festa al 17 ? Una ventina di amici erano li a festeggiare con me questo evento, e alla loro vista sono letteralmente rimasto paralizzato dallo stupore... L'amico Giuseppe mi aveva chiesto la cortesia di arrivare li a casa sua in fretta che una tapparella si era rotta e anche un po scocciato, alle 8 di sera, mi sono presentato li e ho trovato l'apoteosi... E allora è scattato lo stupore dei baci, degli abbracci, dei sorrisi, sembrava di essere improvvisamente in un'altra dimensione... Mi avevano fatto su anche 4 anni fa in occasione del cinquantesimo, anche li è stato bellissimo, ma sta volta mi sono sentito entusiasticamente 'pollo', ed è stato bellissimo vivere questo momento pollo !! Quando siete a corto di idee, inventate un aperitivo, una cena, un pranzo un qualche cosa che crei un'atmosfera magica, non ve ne pentirete, sarà un regalo indelebile e comunque sempre bellissimo. E chi si trova nella festa amici come i compagni di strada della lista civica, una Senatrice della Repubblica e due attori storici della compagnia dei 'Legnanesi'? Mi hanno regalato anche questa emozione...Poi regali belli, bellissimi e straordinari, ma quanto è bello festeggiare due giorni di fila... Grazie ancora a chi mi ha regalato questo 'supplemento di gioia', nella vita ne serve tanta e per tutti, inventiamoci le feste a sorpresa, potrebbero diventare il business del benessere futuro...

domenica 16 luglio 2017

GRAZIE A TUTTI


























Ci ho tentato di star dietro a tutti gli auguri ricevuti, si sono 54, non ci credo neppure io, ma tant'è. E allora devo scrivere un grosso GRAZIE A TUTTI gli amici che hanno speso 5 secondi, un minuto, una telefonata per ricordarmi del giorno in cui sono venuto al mondo. Si un sacco di telefonate, di sms, una marea di messaggi su FB e non contento, anche gente per la strada... Lo sappiamo tutti che è bello il giorno del compleanno e fa piacere risentire persone vicine e lontane, persone a cui spesso ci si pensa, ma mai si trova quel momento per scambiare 2 chiacchiere. Facebook da questo punto di vista è un toccasana, e come tutti i mezzi di comunicazione, se usati a dovere, da soddisfazioni, e tante. Fb è un po come il regno dei cieli, con più foto, con più di tutto, basta scremare quello che non piace e cogliere solo ciò che interessa, sempre col sorriso sulle labbra... Grazie allora amici perchè ci sentiamo più vicini, cogliamo la bella essenza di tutto ciò...


















sabato 15 luglio 2017

FORZA ALPOGGIO, IO T'APPOGGIO

























Bene, il web fa notizia, il web manda messaggi... Un' ora fa una dichiarazione pesantissima del responsabile circoscrizionale della Lega Gianluca Alpoggio che condivido al 100%. Le elezioni dell'11 giugno hanno sancito una schiacciante vittoria leghista più che del centrodestra e Giambattista Fratus al momento si è dimostrato l'anello debole della catena. Da legnanese non posso accettare lo spettacolo vissuto fino ad ora e allora incito i ragazzi verdani a ribellarsi a tutto ciò. Chi ha messo la faccia merita di governare, chi ha brancolato nell'ombra per i propri interessi, merita di essere allontanato. Fatelo ragazzi, Legnano non  può cadere nelle sgrinfie di chi ha già fatto, e come ha già fatto. Dipende solo da Voi che avete 10 Consiglieri in Consiglio, ragazzi giovani e uomini e donne che vivono la loro Città tutti i giorni in vari ambiti. Ribellatevi al giogo ingiusto che pesa come un macigno sul vostro groppone ( persone capaci e oneste se ne trovano che vengono in soccorso, senza nemmeno aspettare sentenze provvisorie o definitive...).
Forza Legnano e forza legnanesi di buona volontà !

venerdì 14 luglio 2017

RITORNO A PALAZZO MALINVERNI


Era il 7.7.14 quando lasciai il posto a colui che pressava per vivere questa esperienza, poi durò tre stagioni e si ritirò... Anche il foglio delle dimissioni parlava chiaro: ritornerò, e cosi è stato. Strano occupare i banchi della sinistra, non mi ci trovo, ma mi adeguerò, questa volta solo la morte mi potrà togliere quello scranno, sono deciso a lottare fino in fondo, aprendo fin da subito le porte ad un progettone che fra 5 anni porterà a Palazzo Malinverni un Sindaco legnanese con una civica tutta legnanese, lasciando i vecchi partiti a bocca asciutta. Giudizi ora non credo sia il caso di farne, ieri non si sono palesati alcun 'mal di pancia', ma Fratus e la sua banda hanno dimostrato di essere già in grande difficoltà e soprattutto sempre più che Fratus non è il vero sindaco di Legnano, colui che comanda i giochi ha un nome ed un cognome e si chiama Maurizio Cozzi. Staremo a vedere le prime azioni di governo, io sarò li, noi saremo li, ma anche la truppa leghista sarà li e vedremo le reazioni, tanta gente nuova, quindi tutto è possibile, compresi i colpi di testa. Tanta gente in aula, come sempre all'esordio, poi tutto scema, peccato, ma dovrà sempre resistere in noi la voglia di pensare al bene per la nostra Città. Un piccolo appunto: Fratus ha pronunciato la frase porta sfiga 'io amo questa città', l'ultimo che l'ha pronunciata si è dimesso ieri, e a questo punto, vien da dire: continua ad amarla...
Buon lavoro sul serio comunque al nuovo Sindaco, non bisogna mai sperare nel male, perchè qui parliamo dei destini di una comunità, la grande comunità legnanese. stateci vicini, questa è la mia richiesta, la nostra richiesta, Movimento per Legnano non vuole la staticità, ci crediamo davvero in un futuro tutto 'civico'.



mercoledì 12 luglio 2017

POVERI NOI























Alle 11 di questa mattina, ci doveva essere la conferenza stampa per la presentazione dela nuova Giunta di Giambattista Fratus neo eletto Sindaco di Legnano. Venti minuti prima, tale conferenza viene annullata, brutto segnale, anzi, bruttissimo. Nel frattempo leggo la notizia della prossima dimissione della mia ex candidata Sindaco Ornella Ferrario, la quale però presenzierà all'insediamento di domani 13 luglio, e mentre sono nel cortile di Palazzo Malinverni vedo il vecchio sindaco con una cartelletta in mano andarsene...Una telefonata pochi minuti dopo mi annuncia che nemmeno lui ci sarà a continuare il percorso. Dimesso da subito. Indiscrezioni, mi parlano di veti incrociati nel centrodestra o meglio la Lega non vuole in Giunta alcune persone di Forza Italia. Forse è arrivato il momento di far vedere che si vuole il bene di Legnano e non quello di alcuni personaggi. Forse dico. Ad ogni buon conto, domani sera cercheremo di capire chi arriverà in Consiglio, io ci sarò e credo mi divertirò abbastanza.

domenica 9 luglio 2017

SERVIREBBE UN CENCELLI























Lo conoscete questo brillante signore ottantaduenne ?? Si, è lui, il grande Massimiliano Cencelli, colui che inventò il 'proporzionale' nella suddivisione delle cariche. Se Fratus lo avesse come consulente, gli direbbe: caro Giambattista, hai 10 consiglieri della Lega ? A loro spettano 5 assessori, hai 4 Consiglieri di Forza Italia ? Per loro 2 assessori... Ah c'è anche un Consigliere di Fratelli d'Italia... Bèh, per loro vedremo... Sono certo che il Max avrebbe fatto cosi a Legnano, per evitare mal di pancia tra molti eletti. Cencelli però non aveva ai suoi tempi il problema delle quote rosa, ma presto si faceva: 2 donne della Lega e una di FI, ed il gioco era fatto. Competenze ? Professionalità ? Ma cosa stiamo a dire, ditemi chi è competente come Consigliere, come assessore, come 'tecnico'. Le istituzioni sono un capitolo a parte, anche se fare l'assessore al bilancio o ai servizi sociali non è come farlo allo sport o ai servizi cimiteriali. Faccio solo sta considerazione da spettatore: per la prima volta a Legnano, la Lega è il primo partito in maggioranza che doppia abbondantemente gli alleati di Forza Italia, come possano pensare i leghisti legnanesi, ma soprattutto i 10 Consiglieri eletti di accettare dei diktat dall'alleato debole, mi pare quasi una forzatura, gli equilibri ovviamente dovrebbero essere mantenuti, a meno che Legnano non sia stata inserita in un gioco di società che riguarda anche altri comuni del 'giro' dove Lega e FI si sono alleate per spuntarla sugli avversari. Vincerà quindi il Cencelli o il Cozzarini ? Ancora poche ore e vedremo la reazione chimica, se si sbagliano gli ingredienti, anche l'esperimento potrebbe fallire...

sabato 8 luglio 2017

SGAMGATI



Sicchè, iniziano a venir fuori le prime condanne, AMGA non è stato proprio un luogo dove la trasparenza amministrativa negli anni passati ha eccelso, infatti la procura indaga, la procura emette avvisi di garanzia, la procura comincia con gli aperitivi e allora è bello trasformare la parola 'sgamati' in SGAMGATI, cosi rende tutto  meglio e non facilita il lavoro del neo Sindaco Fratus che tra i primi condannati a risarcire avrebbe avuto dentro qualche 'nomination'. Alla Lega potrebbero dire: 'lo avevamo detto', e  forse non solo loro 'lo avevano detto', Fratus, si avvicina giovedi 13 luglio, fai qualcosa di decisivo, la Città non vuole balle e come partenza diciamo non è delle migliori ( Giambattista, è brutto tirarti in ballo per colpe non tue, ma tra il 2002 e il 2012 sei stato in Giunta, e nel secondo lustro eri pure vice Sindaco). Qui si parla di falsi in bilancio, non di aver rubato le caramelle al supermercato, che è sempre una cosa grave, ma diciamo 'non di livello'. Attendiamo prese di posizione 'forti'.


Leggere e meditare, questi sono fatti, non opinioni.


giovedì 6 luglio 2017

I MIEI PRESIDENTI





































Franco Colombo, un nome e cognome cosi legnanese che di più non si può, un medico che da ragazzo frequentava il vecchio oratorio di san Domenico, fu lui qualche anno fa a dirmi: guarda che io mi ricordo di te, ti bucavo la tessera ogni domenica... La tessera, ve la ricordate ?? Anni 70, probabilmente una usanza anche degli anni precedenti poi andata in disuso dagli anni 80 quando gli oratori divennero promiscui e non più divisi tra maschile e femminile... Che tempi... Oggi ho saputo in maniera ufficiale che giovedi prossimo 13 luglio ore 21,00 si insedierà il nuovo Consiglio Comunale con la presentazione ufficiale della Giunta Fratus, e primo atto istituzionale sarà eleggere il Presidente del Consiglio. Io non ho dubbi, Franco è stato il più votato dai cittadini legnanesi e merita questo 'privilegio', il voto sarà segreto, ma a me non interessa, ho sempre sostenuto che questo sia un atto dovuto al legnanese + votato. Poi in genere si elegge anche il vicepresidente, ricordo come fosse ieri che 5 anni fa proposi Daniela Colombo e proprio lei fu eletta come vice, fu una cosa estemporanea e funzionò, ora mi lancio una settimana prima come ho fatto col sondaggio del ballottaggio e vado a proporre un'altra dottoressa: Marina Gusmeri e se ci becco anche stavolta, cari miei, comincerò a preoccuparmi, troppe cose stanno andando per il verso giusto. Defiblillatori ne abbiamo ? Sarà una serata tranquilla o thriller ? Lo scopriremo solo vivendo.